30 set 2011

allestimento

LAVORI IN CORSO

HELP !!!!!

HELP !!!!! GIORGIO AUMENTA LA MONNEZZA E I CITTADINI LA CONTESTANO, TEMPESTIVAMENTE, DAVANTI AL TAR - TRIBUNALE AMMINISTRATIVO  REGIONE LAZIO -SEZ DI LATINA -

 Ma sapete bene che la giusta battaglia che abbiamo intrapreso è nell' interesse della Collettività e soprattutto per proteggere le fasce più deboli che non si possono permette un Avvocato personale per la difesa e le MILLE FIRME raccolte dal Comitato "NO TARSU" ne sono la testimoninanza.
Ma la Giunta Giorgio, vista la mal parata,  mette i bastoni fra le ruote al Comitato "NO TARSU" confezionando un' altra delibera, la n.131 del 23.09.2011 dilatoria, inconsistente, perdente ma contro la quale bisogna ricorrere nuovamente al TAR   per non   vanificare  il primo ricorso (vincente).
 "NO TARSU" INTENDE RESISTERE, ....purtroppo, però tale resistenza si deve concretizzare in un' altro  ricorso al TAR che come è notorio costa soldi, e pure tanti per poche persone,  anche se l' Avvocato Difensore ci è venuto incontro chiedendoci solo il rimborso delle spese vive, ovvero quelle spese che non rappresentano alcun guadagno per l’avvocato ma che sono necessarie per l’espletamento dell’attività difensiva.: Contributi Unificati,  Marche da  bollo, spese di notifica ecc.ecc.
Ora noi del Comitato chiediamo aVoi Cittadini Tutti colpiti dalla mazzata del Caro-Bolletta dei Rifiuti Solidi Urbani, e non solo firmatari della contestazione,  un piccolo sforzo per non vanificare l' azione legale intrapresa con il primo ricorso.
Un piccolo sforzo consì concretizzato:  euro  3 (tre)  cadauno come base di partenza fino ad arrivare ad una  facoltativa donazione .......Io ho già dato € 50,00 per contribuire alla causa.
Auspico che in molti rispondano all' HELP (AIUTO) del Comitato "NO TARSU" per resistere, con dignità, alla VESSAZIONE DELL' AMMINISTRAZIONE  COMUNALE DI ROCCASECA-UNITI CE LA FAREMO  

SOLO "SICUMERA" ROCCASECCANA

SOLO "SICUMERA"  ROCCASECCANA QUELLA DEL VICE SINDACO, nonchè assessore al Bilancio, Personale e Affari Generali, ostentata in campagna elettorale e nei consigli comunali, credendo di mettere in soggezione.

Ma i Cittadini di Roccasecca, onesti lavoratori con coscienze evolute, non digeriscono affatto questo modo comportamentale del "deus ex machina", specialmente in questi ultimi tempi che si son visti recapitare bollette della "MUNNEZZA" duplicate, triplicate, quadruplicate, quintuplicate, che stanno vedendo il via vai giornaliero delle Fiamme Gialle alla casa Comunale, nuove delibere inutili e pesantemente gravanti sui cittadini-contribuenti, ancorchè illegittime,  perditempo e denaro, viaggi gemellari con la poverissima europa dell' est.
Gli Amministratori di Roccasecca sono sotto schiaffo :  del Comitato "NO TARSU", dei Tribunali  Amministrativi e Giudiziari e, la "Sicumera" è  fuori luogo e davvero irritante.
Particolarmente irritante è l' atteggiamento di superiorità altezzosa e l' ostentata sicurezza di sé del Vice Sindaco, immotivata,  arrogante e provocatoria.
Si ricorda bene, quando nel salotto buono  della "Piazza Longa", in campagna elettorale, faldone-bilancio sotto braccio per essere sbandierato ai presenti elettori-votanti per farsi votare.......Votate Giorgio, Votate Me ...siamo i migliori.....i conti sono in ordine...non temete.... non AUMENTEREMO LE TASSE.
Pinocchio matricolato, il Vice Sindaco, ma si sa che le bugie hanno le gambe corte e che tutti i nodi vengono al pettine.
Ora è arrivato il momento della verità ........
I CONTI NON SONO IN ORDINE
NON SI FARA' LA RACCOLTA DIFFERENZIATA ENTRO L' ANNO
NON SI PAGHERA' L' INIQUO BALZELLO FINO A PRONUNCIAMENTO DEL TAR.

IN PROGRAMMA GRANDE MANIFESTAZIONE POPOLARE DEL COMITATO " NO TARSU" - 8 E 9 OTTOBRE-PARTECIPATE TUTTI -

28 set 2011

"NO TARSU" INTENDE RESISTERE

 "NO TARSU" INTENDE RESISTERE all' attacco dell' Amministrazione Giorgio che ha confezionato un'altra delibera, la n. 131del 23. 09. 2011, per perdere tempo, sperperare pubblico denaro  ed inoltre,  creare disagi economici al Comitato, nella considerazione concreta e reale dei costi giudiziari di un ricorso al TAR.
 Questi "grandi"  amministratori, se la stanno vedendo proprio "brutta" con le azioni del Comitato " NO TARSU" che, dopo il 1° ricorso al TAR : ha  raccolto 1000 firme di contestazione, visitato L' Unione Cinque Città  per avere contezza della realtà del Comune nel contesto dell' Unione, scritto una missiva ai Presidenti di Regione Lazio, Corte dei Conti e TAR del Lazio.
Inoltre, sempre gli amministratori, essendo consapevoli  di aver deliberato l' aumento TARSU nella più assoluta e completa illegittimità ed illegalità, per cui il Tribunale Amministrativo sicuramente renderà NULLO il loro operato ( delibera 80 ), si inventano una seconda delibera integrativa, la n. 131 altrettanto illegittima ed in contrasto con tutte le norme di legge, con la speranza che il Comitato "NO TARSU" non la impugni per motivi economici.
Ma siamo in tanti, ed un piccolo sacrificio lo dobbiamo fare TUTTI, se non vogliamo veder vanificati gli sforzi fini qui fatti.
Siamo ad un passo dalla vittoria e non saranno pochi spiccioli di esborso a farci desistere dal NUOVO RICORSO.
Le alchimie  dell' amministrazione, inutili e dannose per la collettività, subiranno uno stop grazie al Comitato "NO TARSU".
Amici...... dateci sostegno come avete fatto fino a questo momento e la VITTORIA DEL TAR ci ripagherà delle tante sofferenze, anche economiche, che Giorgio e la Sua Giunta ci sta procurando.
Il sostegno economico si concretizza solo se NOI, CITTADINI TARTASSATI daremo da un minimo di 3 euro cadauno ad un massimo di euro...... facoltativo, ai responsabili del Comitato   per avere GIUSTIZIA

GLI AMMINISTRATORI DI ROCCASECCA,

GLI AMMINISTRATORI  DI ROCCASECCA, in viaggio istituzionale a Cracovia, strumentalizzano la cittadinanza con pseudo sventolio di biglietti pagati di tasca loro annunciando pure denunce

contro coloro (Cittadini) che hanno avuto l' ardire di mettere in rilievo l' inopportunità di sperperare il pubblico denaro in viaggi e soggiorni gemellari con Paesi dell' est Europa  data la situazione di estrema crisi economica.

L' Amministrazione Giorgio, aumenta la TARSU e si va a gemellare,  non con, la Germania  gli USA, il Giappone, la Cina ma con la Polonia.

Vabbè....punti di vista....ma questo è un' altro discorso.
Con quell' articolo strumentalizzante e minaccioso non mettono paura proprio a nessuno, visto e considerato che i soldi sperperati come la si gira e rigira sono soldi della collettività di Roccasecca ovvero soldi NOSTRI.

I nostri stipendiati dipendenti,compreso il Sindaco e gli assessori,devono renderci conto di TUTTO e  rammento che

L'indennità per il sindaco è di circa 3.633,27 €, all'assessore và il 45%, quindi 1.634,97 € lordi (ridotta del 50% se dipendenti), per il netto dipende dal resto del reddito per l'applicazione dell'aliquota % di trattenute da effettuare.
Questo,  solo per mettere in semplice rilievo che quel biglietto sventolato di 1.203, 86 euro è solo una minima parte degli stipendi che i Roccaseccani pagano al Sindaco ed agli assessori.
Qualora avessero rinunciato alle indennità me lo facessero sapere e  pronta a pubbliche scuse.

27 set 2011

GUARDIA DI FINANZA

GUARDIA DI FINANZA di nuovo in verifica sempre all' Ufficio Lavori Pubblici (seconda volta nel giro di pochi giorni ) di Palazzo Boncompagni e dopo qualche giorno dal rientro del Sindaco Giorgio da Cracovia.

Ieri, altro bliz delle Fiamme Gialle al Comune di Roccasecca,  che per un' intera mattinata hanno acquisito copie di  atti importanti da sottoporre ad analisi.
Pare che sia sempre per il solito motivo: investigare sulla  liceità e la regolarità di alcune gare di appalto.
Le fotocopie richieste erano così numerose  che hanno mandato in fumo la fotocopiatrice, così dicono i ben informati
Si ripete che il suddetto delicato settore viene gestito da un tecnico esterno che, da anni, grava sul groppone della comunità e pure in mdo pesante, ma non è dato sapere con precisione "quantum".
Insomma, il suddetto Tecnico dei LL. PP è sempre tra le maglie della Procura e della Guardia di finanza.
Controlli di routine ? Buon per loro.
Ma pare, che un giorno si e  l' altro pure siano in visita a Palazzo Boncompagni e la loro presenza metta in fibrillazione lo staff dell' Ufficio LL.PP.
E LE STELLE STANNO A GUARDARE

INVESTIGAZIONI

INVESTIGAZIONI ACCURATE SUI MIEI POST


per verificare se sussistono eventuali elementi probatori per sporgere denuncia.
L' incarico è stato commissionato, così mi è stato riferito, ad una nota agenzia investigativa.
Roccasecca "STATO DI POLIZIA"

IN ATTESA DELLE DENUNCE

IN ATTESA DELLE DENUNCE del Sindaco Giorgio, del Vice Torriero e  degli Assessori Marsella e Rezza 
annunciate con toni di arrogante intimidazione, dal quotidiano "Ciociaria Oggi" di domenica 25 settembre u.s.
Mah!!!! Senza parole l' arrampicata sugli specchi, con conseguente minaccia,dei Governanti di Roccasecca che vanno a gemellarsi, vanno, quindi,  in Veste Istituzionale a Cracovia senza prennunciarlo alla Cittadinanza come, a spese di chi,  A FARE COSA, quando e  perchè e poi minacciano pure ritorsioni verso ignoti che ne danno rilievo.
Ma che il Governo del Comune di Roccasecca sia diventato affaristico- privatistico?
Si appura dai giornali (Ciociaria Oggi) il lungo week end a Cracovia e si appura dai giornali che pagano di tasca loro, mentre qualcuno vocifera che il viaggio sia stato pagato dal Sindaco di Priverno, quindi dai cittadini di Priverno.
Ammesso comunque che l' esborso del viaggio sia stato di tasca loro, avendo sventolato, al giornalista,  il biglietto di 1.203, 86 euro...e  il soggiorno ? ospiti paganti o ospiti "portoghesi" ?
Ma è normale tutto ciò ? E' normale che si minacci di denunciare liberi cittadini che alla notizia di un VIAGGIO ISTITUZIONALE DEL SINDACO, VICE E ASSESSORI hanno avuto l' ardire di pubblicizzare l' evento?
Comunque, se questa barzelletta dovesse approdare effettivamente, nelle aule dei Tribunali, ancora una volta, ci sarà SPERPERO DI DENARO PUBBLICO.
I CITTADINI PRONTI A DIFENDERSI CON I PROPRI SOLDI.
MEDITATE ROCCASECCANI...

26 set 2011

IL COMITATO "NO TARSU" INFORMA

IL COMITATO "NO TARSU" INFORMA I CITTADINI VESSATI DALLA ILLEGITTIMA TASSAZIONE CON LA " CARISSIMA BOLLETTA",..... CHE  L' AMMINISTRAZIONE IN CARICA TARGATA  GIORGIO, ALLA VIGILIA DEL PRONUNCIAMENTO DEL TAR,  SI E' ATTIVATO CON UNA MEMORIA DIFENSIVA ANOMALA E "CONTRA LEGEM" PER CONVINCERE IL COLLEGIO GIUDICANTE
Premesso che il punto 3  del programma della Lista Progettiamo il Futuro con Giorgio Sindaco così recita: Rinegoziare il risarcimento da parte dell' impianto di riciclaggio di Colfelice (SAF) finalizzato alla esenzione del pagamento della TARSU in funzione dell' attivazione della raccolta differenziata nel territorio comunale di Roccasecca ma alla elezione a sindaco, Giorgio,   per tutta risposta e come primo atto, non solo non rinegozia una TUBO ma AUMENTA LA MONNEZZA ILLEGITTIMAMENTE con delibera n.80 impugnata tempestivamente da 4 cittadini onesti e liberi.
E prosegue ancora, per sensibilizzare il TAR a dar ragione a chi  vessa i CITTADINI con motivazioni un tantinello demagogiche, inique e socialmente invasive:
La Giunta Giorgio si è riunita il 23.09 2011  ed  ha partorito la delibera n. 131 avendo RITENUTO opportuno confermare con integrazioni esplicative quanto già deliberato con proprio atto del 16.06.2011 nr.80, così si legge in delibera:

Il consuntivo evidenziato per l' anno 2010

mostra in ENTRATA DEL RUOLO TARSU  euro 306.167,00 + addizionali provinciali (?)
di contro  USCITA PER SPESE                      euro 476.159,00

mentre Il preventivo evidenziato per l' anno 2011:

mostra in ENTRATA DEi Ruoli 2011 R.S.U. euro 736.967,56
di contro in USCITA PER SPESE                   euro 738.165,00

Come si legge in delibera di Giunta accroccata per avere ragione davanti al TAR le spese sono notevolmente rincarate  rispetto all' anno precedente per giustificare il raddoppio della TARSU.
Ma lascio  agli analisti contabili e alla Corte dei Conti verificare la veridicità e trasparenza.
Quello che preme al Comitato " NO TARSU " evidenziare è che in ENTRATA non sono evidenziati i 520.000euro del benefit della Discarica di Cerreto mentre in USCITA a parte la fumosità dei costi non chiari di cui al 2 punto per  € 32.000,00 l' ultimo punto così recita : 
Spese per inizio raccolta differenziata porta a porta
da affidare alla ditta vincitrice d’appalto
prevista negli ultimi mesi dell’anno 2011.                € 115.000,00

Siamo quasi all' inizio  di ottobre 2011, quindi, mancano due mesi alla fine dell' anno 2011 e l' Amministrazione deve saldare il debito con L' UNIONE CINQUE CITTA' ammontante a euro 150.000.
Roccasecca fa parte dell' UNIONE e pendono contratti ed intese  oltre i DEBITI;
L' UNIONE ha ricevuto 3.500.000 fondi  Docup per l' attivazione della raccolta differenziata ed Ecocentro e sono pronti i Kit di partenza;
E' normale e legittimo che una ipotetica Gara di Appalto di fine anno venga deliberata dalla Giunta e non dal Consiglio ?
E il Comune non deve prima della Gara di Appalto uscire dall ' UNIONE CINQUE CITTA' ?
E l' art.61 DLgs non recita per caso così: Il gettito complessivo della Tassa non può superare il costo di esercizio di smaltimento rifiuti e l' esercizo non è l' anno 2011 e quindi  ?
Si invita pertanto,  ancora una volta, le Autorità competenti, ad una analisi onesta, e scevra di sovrastrutture politiche, della Delibera di Giunta n.131 del 23. 09. 2011 presumibilmente tendente ad influenzare i GIUDICI DEL TAR DEL LAZIO.

DUE SITI INQUINANTI

DUE SITI INQUINANTI  PER ROCCASECCA, UNO A FIANCO ALL' ALTRO : DISCARICA DI CERRETO E SAF SPA - QUINDI I BENEFIT AMBIENTALI    DEVONO ESSERE DUE E NON SOLO QUELLO DELLA DISCARICA
che, tra l' altro, sembra, non venga destinato al sollievo del disagio ambientale visto l' aumento stratosferico della tariffa TARSU per l' anno 2011.
Esiste una normativa della Regione Lazio che consente di richiedere tali benefit ambientali e così è stato per la Discarica e concesso ma, come mai non è stato richiesto tale compensazione ambientale alla SAF SPA?
Eppure, l' impianto della SAF SPA, data la localizzazione in affiancamento alla Discarica crea anch'esso non pochi disagi ambiantali ai cittadini di Roccasecca da qui il diritto di avere il ristoro ambientale anche dalla SAF SPA.
E con i DUE RISTORI AMBIENATALI (MAD E SAF), i Cittadini di Roccasecca  verrebbero esentati dal pagamento della TASSA SUI RIFIUTI SOLIDI URBANI.
Il Comitato "NO TARSU" si attiverà per avere il giusto ristoro anche dalla SAF SpA che, come  è notorio, è  un impianto gestito con il Soldi dei Cittadini (soldi dello STATO) e serve i 91 Comuni della Provincia di Frosinone che pagano per tale servizio di lavorazione dei Rifiuti.
Pertanto il Comune di Roccasecca deve essere esentato da pagamento di tale servizio e/o ricevere un benfit al pari di Colfelice.
Noi, Comitato "NO TARSU", solleciteremo le OPPOSIZIONI della Lista Abbate soprattutto  e Città Futura  ad attivarsi a chiedere un Consiglio Straordinario Comunale per deliberare sulla richiesta alla SAF SPA del Benefit Ambientale.
La Cittadinanza di Roccasecca non subirà  passivamente l' ingiusto balzello TARSU  visto che sussistono tanti canali di approvvigionamento  che Giorgio Bis, non ha inteso attivare e non si capiscono le arcane motivazioni.
Roccasecca è sporca, roccasecca puzza e l' Amministrazione aumenta esageratamente la TARSU.
VOGLIAMO IL BENEFIT AMBIENTALE ANCHE DALLA SAF SPA

24 set 2011

STOP ALLE FIRME.....

STOP ALLE FIRME....QUOTA MILLE RAGGIUNTA ED IL COMITATO " NO TARSU" E' RAGGIANTE ...995 ..996..997..998..999..1000..........


La prima sfida è stata un successone, si chiude oggi il ciclo della raccolta delle firme con una messe di MILLE sottoscrizioni di protesta all' insano aumento della TARSU dell' Amministrazione in carica;capitanata da Giovanni Giorgio.
A furor di popolo, le attività di protesta del Comitato "NO TARSU" sono acclamate e supportate.
In concomitanza della raccolta firme, una delegazione del Comitato si è recata all' UNIONE CINQUE CITTA' per appurare come stava effettivamente la situazione del Comune di Roccasecca nell' ambito dell' Unione, e da questo incontro sono scaturite tante notizie non proprio piacevoli per i Cittadini.
Comune indebitato, servizi sospesi e cosa grave LA DIFFERENZIATA, se non si saldano i debiti non ci sarà, e poichè il Comune non trova i 150.000 euro per appianare il debito pregresso, LA RACCOLTA DIFFERENZIATA RESTA SOLO UNA PIA PROMESSA DI GIORGIO BIS.
Anche se entro il 30  settembre p.v. il Sindaco riunisse il Consiglio Comunale per deliberare sul  Piano Operativo  proposto dall' Unione Cinque Città per fare la Raccolta Differenziata e il Consiglio desse l' OK, questa non partirebbe comunque entro dicembre 2011 vuoi per i tempi tecnici, vuoi perchè nelle Casse Comunali e nei capitoli di spesa del bilancio non ci sono stanziati i famosi € 150.000
Forse hanno esageratamente ed illegittimamente  aumentato la TARSU per trovare i soldi per pagare i debiti ? No si fa .....La legge non lo permette .
Ma che, per caso l' assessore al bilancio e i ragioniere sconoscevano l' art. 61 D. Lgs 507/93 che così recita : Il gettito complessivo della tassa non può superare il costo di esercizio del servizio di smaltimento dei rifiuti solidi urbani.
L' esercizio in contestazione è l' anno 2011 .....la Discarica ha elargito 520.000 euro come ristoro ambientale in entrata del bilancio (cosa ci hanno fatto?)   l' Unione non serve Roccasecca che non differenzia......quindi.....non si spenderenno € 770.000 per lo smaltimento dei RRSSUU...allora, richiesta ESAGERATA... TARSU INIQUA ED ILLEGITTIMA.
Comunque il Comitato " NO TARSU", sempre durante la raccolta delle firme,  ha anche notiziato le Istituzioni deputate al Controllo dei bilanci (Corte dei Conti), alla erogazione dei fondi ( Regione Lazio ) e al rispetto delle Leggi (TAR del Lazio).
Non ci si ferma qui ed altre azioni di protesta più eclatanti, su richiesta dei cittadini-contribuenti, sono in cantiere-
PER ORA GRAZIE MILLE

23 set 2011

LE COOP DELL' ACCOGLIENZA

LE COOP DELL' ACCOGLIENZA di disperati che fuggono dalla fame e dalla guerra, sono Cooop lucrative a norma di legge che operano anche in Ciociaria....


e che, oltretutto,  hanno il potere di agire in completa autonomia dalle Amministrazioni Locali che non vengono preavvisate,  se non con un fax della della stessa, due ore ante l' arrivo, così riferito dall' Amministrazione di Roccasecca,  dove, l' altra settimana, un privato ha accolto, Lui si, accoglienza a pagamento ( fitto di 2-3 villette ad euro 1.600 mensili ) circa trenta extracomunitari.
Ma i fitti delle abitazioni di  Roccasecca sono di gran lunga più bassi e quelli delle villette isolate più bassi ancora e quindi, questa accoglienza, caro ci costa  e non danno qualità di vita agli ospiti.
Sono circa 30 i ragazzi Africani e Pachistani ecc. che a tutt' oggi non hanno lo status di rifugiati politici, checchè se ne dica in giro e non si capisce chi siano e che cosa facciano a Roccasecca.
La Coop.,  di cui appureremo tutto, a breve, è stata di una scorrettezza più unica che rara perchè ha agito sottotraccia non mettendo al corrente dei maneggi con il proprietario che non vive a Roccasecca.
I Rumors vociferano che per ogni ragazzo la famosa Coop. incassa circa 40 euro al giorno ( più dei carabinieri e dei pensionati); poichè i ragazzi sono 30 facendo due conticini terra terra  40x30= 1.200 sono gli euro  che lo Stato (ovvero noi cittadini Italiani) scuce per l' accoglienza.
E' normale che le Coop, con i soldi statali, quindi nostri, prendono accordi sottobanco con privati disponibili a fare affari, senza preavvisare la Polizia Locale, l' Amministrazione Comunale, i Carabinieri  e la Cittadinaza Tutta?
Pare proprio di si ed allora .....non siamo in un paese normale con politici normali che fanno leggi anormali.
Auspico, però,  che questi ragazzi, queste persone,  fuggite  da guerre, persecuzioni di razza, di genere e di religione,  costrette ad abbandonare il loro paese di origine non solo per motivi economici, ma soprattutto per motivi di sicurezza personale, e catapultate a Roccasecca, che non offre NULLA, trovino non solo un tetto, un giaciglio e un piatto caldo di pura sopravvivenza, assicurato ora dalla Coop, ma la stessa Coop, deve e dico, deve, attivarsi per far si che di quei 40 euro, una bella fetta venga spesa per loro, poveri diseredati e bisognosi di Tutto.

ULTIMO APPUNTAMENTO

ULTIMO APPUNTAMENTO del gazebo del Comitato "NO TARSU", domani, sabato 24 sett .2011, al mercato dello Scalo dalle ore 9.00 alle ore 12.00 per la sfida -quota 1000 firme-
Questa è la sfida dei promotori : vogliamo arrivare a 1000 firme  per corredare  il ricorso prodotto al TAR con un congruo numero di sottoscrizioni per la giusta protesta contro l' aumento incontrollato della tariffa della "Monnezza".
Il traguardo è vicino, passa parola. Dopo uno sprint durato due fine settimana, con l' intermezzo del mercato del Centro del mercoledì, il Comitato "NO TARSU"  si appresta a festeggiare questo primo step di supporto all' azione legale (Ricorso al TAR del Lazio ).
"Avvertiamo l'onere etico di non tacere e di invitare i cittadini elettori-contribuenti a manifestare, nelle forme democratiche, la loro indignazione".
Quindi,  il Comitato "NO TARSU" proseguirà la battaglia contro l' ingiusto salto della tariffa della "Monnezza".
In cantiere, altre azioni di civica contestazione, ma  per l' attuazione delle quali occorrono più persone di buona volontà che si sacrificano per il bene di Roccasecca.
Faremo delle assemblee aperte a tutte le idee e tutti i consigli per smuovere le coscienze e raggiungere l' obiettivo di "NON PAGARE L' ESOSA BOLLETTA IN RISCOSSIONE"........IL GIUSTO SI ......ESSERE VESSATI "NO".
Pertanto,  date la vostra adesione a partecipare alle prossime assemblee aperte.
Intanto sabato al mercato dello Scalo per la sfida della QUOTA MILLE FIRME  VI ASPETTIAMO NUMEROSI PER ESSERE ARTEFICI DELLA VITTORIA "NO TARSU"

22 set 2011

"NO TARSU" INFPORMA LE AUTORITA'

"NO TARSU" INFORMA LE AUTORITA':  CORTE DEI CONTI, TAR DEL LAZIO E REGIONE LAZIO

Spett.le
Corte dei Conti
Roma

Spett.le
TAR DEL LAZIO
di
Latina

Spett.le
Governatrice della Regione Lazio
Renata Polverini
Roma


Oggetto:  Aumento illegittimo TARSU del doppio, triplo, quadruplo, quintuplo dell' Amministrazione di Roccasecca, contestano i cittadini - per la illegittimità e l' esosità della richiesta essendo la Cittadina di San Tommaso nella "monnezza" peggio di Napoli.

Esimi Presidenti,

Con profondo rispetto, semplici ed inermi Cittadini di Roccasecca, colpiti dalla tegola dell' aumento stratosferico della TARSU per l' anno 2011 in questo particolare momento di crisi economica e di profonda recessione, si rivolgono alle Sigg.VV. Ill.me per  avere giustizia, considerando questo balzello una vera  e propria ruberia.
Siamo consapevoli che  questa missiva  è irrituale ed anomala, ma i Cittadini di Roccasecca, tramite il Comitato "NO TARSU", sorto spontanemente, sta perseguendo tutte le strade legali per avere delle risposte del perchè  di questo aumento TARSU INGIUSTIFICATO ED IMMOTIVATO di cui alla delibera di G.C. n. 80 del 16.06. 2011, peraltro  tempestivamente impugnata da quattro cittadini con  ricorso - sospensione  al TAR del Lazio.
Il ricorso è articolato nelle motivazioni di diritto e di merito e tendenti all' annullamento della delibera e si è convintissimi che la Giustizia del Tribunale Amministrativo del Lazio ci darà ampia ragione e sarà corredato da un migliaio di firme raccolte dal Comitato "NO TARSU" nei due fine settimana del presente mese di settembre.
Lor Presidenti sono senz' altro a conoscenza  che il Comune di Roccasecca è sede di discarica in località Cerreto e per questo motivo gode di un ristoro ambientale che per quest' anno è in entrata, nel bilancio comunale, per euro 520.000.
Cara Corte dei Conti c' è una ENTRATA di € 520.000 per l' ambiente e non si riesce a capire che fine facciano, visto che in USCITA NULLA RISULTA PER L' AMBIENTE lo potete spiegare voi ai Cittadini di Roccasecca se ciò è nella veridicità, trasparenza e comparazione di bilancio?
Inoltre proprio attaccata alla Discarica di Cerreto(Roccasecca) insiste l' impianto di riciclaggio SAF (Colfelice) che serve i 91 Comuni della Provincia di Frosinone,  quindi doppia penalizzazione per l'ambiente e la salute dei Roccaseccani, e  i nostri Amministratori invece di cercare non farci pagare nè TARSU nè TIA ci penalizzano ancora con aumenti illegittimi, sconsiderati, iniqui.
Esimi Presidenti di TAR, Corte dei Conti e Regione Lazio, l' onesto e laborioso popolo di Roccasecca Vi ha rappresentato, tramite il Comitato " NO TARSU", una situazionione non più sostenibile, aggravata da imposizioni tributarie comunali illegittime e vessatorie.
Grazie per l' ascolto, con profonda stima

Il Comitato "NO TARSU".

21 set 2011

TUTTO CHIARO:

TUTTO CHIARO: GLI AMMINISTRATORI DI ROCCASECCA BATTONO CASH .....RICORDATE GLI AUTOVELOX ILLEGALI ? IDEM TARSU...ILLEGITTIMA, ILLEGALE ED ESOSA 
L'Inchiesta del 21.9.11
 

COLONIA DI EXTRACOMUNITARI

COLONIA DI EXTRACOMUNITARI  INSEDIATASI  IMPROVVISAMENTE A SAN FRANCESCO SENZA ALCUN PREAVVISO ALLA TRANQUILLLA CITTADINANZA DI ROCCASECCA SCONVOLGE  LE ABITUDINI DELLE FAMIGLIE
Gli scontri tra i tunisini e le forze dell'ordine
Paura non del diverso, si badi bene, e neppure per razzismo....ma per la semplice ragione che trovarsi in casa , persone straniere, senza alcuna referenza e presentazione doverosa delle autorità competenti (Leggi Sindaco, Maresciallo, Comandante Vigili, Prefetto ecc.ecc.), rincuoranti, per lo meno, sulla temporaneità e la straordinarietà per la  sicurezza  delle famiglie, non è  cosa di tutti i giorni e di normale routine di vita cittadina.
Prima reazione all' arrivo di quest' orda di persone straniere (circa una trentina)  la Sig.ra Maria, persona che vive sola,  ha avvertito un grave malessere; un' altra mamma ha detto che la figlioletta, che prima giocava da sola nel cortile, ora la deve  controllare a vista, data la nuova situazione di vicinato;  un altro papà è così preoccupato che non lascia più in casa da sola la figliola adolescente e le giovani donne che fino a ieri,  andavano avanti ed indietro da sole, a qualsiasi ora del giorno e della notte,  ora escono solo in gruppo e tutte queste preoccupazioni e queste paure i nostri Governati ce le potevano pure risparmiare o no ?
Ma Giorgio e la sua cricca,   non ci dovevano propinare questa convivenza con oscuri soggetti non presentati e referenziati che non lavorano e stanno a zonzo tutto il giorno e cercano passaggi ( autostop) che se si rifiuta, si indignano pure.
Dicono che si tratti di rifugiati politici dell' Angola, del Senegal, della Somalia, ma nessuno ha chiesto nulla alla Cittadinanza se si voleva dare ospitalità e perchè si doveva  e soprattutto nessuno ha rassicurato e garantito che trattasi di brave persone.
Queste brave persone stanno mettendo a ferro e a fuoco l' Isola di Lampedusa ed è per questo che la cosa preoccupa.
Roccasecca è un paesino che già accoglie Rumeni, Albanesi ed anche Marocchini, Moldavi,  ma sono lavoratori e venuti singolarmente, non in colonia e sono sparsi per tutto il territorio
Quindi, non tacciateci di non accoglienza e/o di razzismo:
Qualcuno su FB si chiede: 
Come può il nostro comune, senza strutture ricettive idonee, ospitare GRUPPI DI  PERSONE, nullafacenti e nullatenenti se non ammassandoli in pochi locali? CHI li campa? COSA faranno? Sono semplici domande che ognuno si fa, per un comune multietnico, come dice un nostro assessore, variegato di colore rosso ceralacca.

20 set 2011

"NO TARSU" APPRODA ALL' UNIONE

"NO TARSU" APPRODA ALL' UNIONE per chiarire la vera posizione del Comune  di Roccasecca nelle Cinque Città...
Una delegazione del Comitato "NO TARSU": Rossini Anna Maria, Gazzellone Franco Tommaso, Forte Bernardo, Matassa Anna Maria, Quaresima Rita e Berardi Antonio, è stata ricevuta, con onore, nella sede dell' Unione Cinque Città dai vertici:  Presidente, Evangelista Antonietta, l' assessore Oreste Gentile e il Responsabile della Direzione dell’organizzazione dell’Unione Cinquecittà”, Staci Sergio con all' ordine della discussione :
- perchè Roccasecca, pur essendo Comune fondatore e tutt' ora nell' Unione, non riceve da questa i servizi di cui al capitolato dell' accordo, mentre per i Comuni di Villa Santa Lucia e Piedimonte S. Germano,  l' Unione provvede  addirittura alla raccolta differenziata   con tutti i benefici conseguenti ? mentre  a breve  differenzierà anche  Aquino mentre i Comuni Di Castrocielo e Colle S. Magno pronti ad entrare nell' Organismo Sovracomunale per i servizi di raccolta differenziata  porta a porta, servizi per l' ambiente ed altro.
I vertici dell' Unione hanno delucidato al Comitato "NO TARSU" in cotal guisa:

IL COMUNE DI ROCCASECCA SI E' AUTOSOSPESO DALL' UNIONE AUTOSOSPENDENDO I SERVIZI CON UNA SEMPLICE  MISSIVA DI SERVIZIO.

Quindi, l' Unione, seppure creditrice nei confronti del Comune di Roccasecca, non ha mai interrotto di propria sponte i Servizi alla Cittadina di San Tommaso, bensì è stato il Responsabile di settore a dare lo stop.
Il Comune di Roccasecca ha accumulato, nel corso degli anni e fino al 2008, un debito nei confronti dell' Unione per un importo di € 300mila transati dal Sindaco Giorgio con pagamento  in 3 rate di 80mila euro all' anno dal 2009.
Bene o male, per un certo periodo di tempo   è stato onorato l' accordo, poi si sono stoppati i pagamenti e praticamente, ora, L' Unione Cinque Città, sta procedendo per vie legali   al recupero di un debito di 70mila euro (decreto ingiuntivo già notificato); e a novembre scade l' ultima  trance di € 80mila
Quindi,  € 70.000+ € 80.000=  € 150.000, questo è il debito da saldare se si vuole che l' UNIONE CINQUE CITTA' riprenda i servizi ed attivi  la Raccolta differenziata.
Ma, oltre al saldo del debito, però,  l' amministrazione Giorgio bis dovrebbe portare all' attenzione del Consiglio Comunale,  per  l' approvazione,  il piano operativo predisposto ed approvato dall' UNIONE CINQUE CITTA'.
Ente, che si dice già pronto per il discorso della partenza,  della differenziata a Roccasecca, anche a breve.
E' doveroso riportare che l' UNIONE CINQUE CITTA', per l' attivazione della Raccolta differenziata di qualità dei Comuni Membri ( quindi pure Roccasecca) ha fruito di  un finanziamento di € 2.500.000  e per l' Ecocentro € 1milione.
E sono pronti tutti i Kit per la differenziata porta a porta a Roccasecca.
E per il servizio di raccolta differenziata  l' UNIONE CHIEDE € 770mila per anno.
Considerato che Roccasecca gode di un benefit ambientale dalla Discarica di Cerreto di € 520MILA circa , a copertura del disagio di TUTTI I ROCCASECCANI  ed a compensazione quindi dei  € 770.000.
Allora ...se la matematica non è un' opinione  770.000- 520.000=250.000
Perchè allora hanno deliberato un introito di 880.000 per TARSU raddoppiando, triplicando, quadruplicando la tariffa ?
MORALE DELLA FAVOLA ....IL COMITATO "NO TARSU" CHIEDE AGLI AMMINISTRATORI DI ROCCASECCA : CHE FINE FANNO I 520.000 EURO DEL RISTORO PER L' AMBIENTE DELLA DISCARICA DI CERRETO 

Unione 5 città

I vertici dell'Unione Cinque Città incontrano una delegazione del Comitato "NO TARSU"Martedi 20.9.11




19 set 2011

FIRMANO TUTTI

FIRMANO TUTTI  in quanto TUTTI colpiti dall' insano ed ingiustificato  aumento della tariffa TARSU
e ringraziano pure i volontari del Comitato "NO TARSU",  per l' idea della promozione  del  servizio di civile protesta, non peritandosi di chiedersi chi essi siano o in quale area politica collocati.
La trasversalità dell' iniquo balzello, con le strade che non si puliscono ed i cassonetti che non si vuotano, indigna TUTTI e, se chi si attiva per l' avvio di una civica protesta è di appartenenza politica diversa dall' Amministrazione in carica, ai TUTTI, poco importa.
Solo alcune minoranze pressate e inzuffate dai politici di sinistra, che politicizzano quasiasi atto, qualsiasi manifestazione, non si apprestano alla firma, pur reputando giusto il Comitato "NO TARSU" e la raccolta delle firme di contestazione.
Hanno degli indovinelli ed è giusto dare loro l' ascolto che meritano queste alcune domande ricorrenti su cui meditare:

D. Perchè il Comitato è rappresentato da esponenti di destra e non di sinistra ?

R. Premesso che il Comitato è apolitico ed apartitico anche se i promotori hanno le loro idee
di variegati colori, ed è tutt' ora aperto al contributo delle persone di buona volontà che per l' occasione si tolgono le casacche. 
Il Comitato è sorto spontaneamente e i promotori non sono stati  cercati con il lanternino o facendo il    porta a porta o chiedendo di mostrare  le tesser di partito.
Se  quelli di sinistra non si son mossi avranno avuto i loro legittimi  motivi, ma  tutto fa presumere  o perchè reputano giusto l' imposizione TARSU con nuova tariffazione raddoppiata, triplicata, quadruplicata, ecc.ecc.  o perchè hanno votato Giorgio e, quindi, favorevoli all' azione di tartassamento dell' Amministrazione Giorgio Bis , sperando, oltretutto nell' immobilismo degli altri cittadini.
Il Comitato ha ascoltato, per il diniego alla firma,  le  risposte più variopinte  dei cosiddetti uomini di sinistra :
Io sono ricco, posso pagare oppure io non mi metto contro il datore di lavoro .
Da personaggi così, la maggior parte, che  fanno manifestazioni e  battaglie della CGIL non interessa loro il FURTO dell' amministrazione in carica, che  in campagna elettorale rassicuravano TUTTI che non avrebbero aumentato le tasse.
Per cui TUTTI I CITTADINI DI ROCCASECCA SI SENTONO TRADITI E FIRMANO con la speranza della decisione del TAR.
Un'ultima precisazione, la sinistra è rimasta alla finestra a guardare, non deve criticare chi si attiva per una giusta e perequata tassazione, e neppure deve gettare  discredito sulle persone di buona volontà del Comitato "NO TARSU".

D. Volete far cadere Giorgio ?


R. Giorgio, per quanto ci riguarda può restare a Palazzo Boncompagni anche per altri 10-20 anni e più.
L' unica battaglia del Comitato è quella contro il CARO- BOLLETTA.

I FIGLI SO PIEZZ E CORE

I FIGLI SO PIEZZ E CORE anche per i papà politici: Di Pietro e Bossi. Quest' ultimo ha piazzato Renzino detto "Trota"  al Pirellone  e il bell' Antonio detto Tonino  piazza, il Cristianino, in lista IDV per uno scranno alla Regione Molise
ma quest' ultima performance-imposizione del Tonino-Papà,  non è stata proprio gradita alla base dipietrista tant' è che  gli appartenenti al circolo dell'Idv di Termoli hanno deciso di lasciare in blocco il partito in segno di contestazione della familistica  decisione del leader Antonio Di Pietro di candidare il figlio Cristiano.
Si legge in una nota  «I componenti del Circolo dell'Italia dei Valori di Termoli, conosciute le liste per l'elezione del Consiglio Regionale del Molise del 16 e 17 ottobre  e constatata la presenza nella lista dell'Idv di Cristiano Di Pietro, figlio del presidente nazionale Antonio Di Pietro, esprimono il loro risentito dissenso a tale candidatura».
Ma il Tonino che ne aveva dette peste e corna del BOSSI- PAPA', leder della Lega Nord, che appollaia il pezz e core "Trota" alla Regione Lombardia cosa ti combina ?
Organizza il Congresso dell' IDV a Vasto.....procede alla grande  con la formazione del Nuovo Ulivo con Bersani (PD), Vendola (SE) E Lui (IDV), si sistema insomma, da della Escort a Casini che non sta ai suoi giochi e....... il giorno dopo fa uscire il botto FAMILISTICO-PRIVATISTICO:
CRISTIANO DI PIETRO CANDIDATO ALLA REGIONE MOLISE.

Il papà Tonino impone e il circolo dispone l' uscita dal partito:
"Si decide, seduta stante, di interrompere la propria esperienza politica con l'Idv. Gli stessi componenti, inoltre, confermano la loro appartenenza al centrosinistra, con l'auspicio che le prossime elezioni regionali possano essere occasione di un reale cambiamento della politica nel Molise" così dicono quelli che non ne possono più del PARTITO FAMILISTICO PRIVATISTICO DI ANTONIO DI PIETRO

18 set 2011

DOPO LA PAUSA ESTIVA

DOPO LA PAUSA ESTIVA ritorna la facebucchiana Anna Testa ed i paggetti d' occasione di turno che blaterano contro il mio blog.


Premesso che dietro le sembianze di Anna Testa si cela, presumibilmente,  un mio nemico, un ex amico che non digerisce il mio blog seguitissimo con una media di 150 visitatori unici.
Sola voce rimasta a notiziare di politica ed attualità i cittadini di Roccasecca, voce indigesta perchè dissonante dall' Amministrazione in carica.
Quando a Roccasecca  c' era la Democrazia le voci dissonanti erano diverse e i blog vari e di  questa mancanza di pluralità,  me ne duole e pure tanto.
Quindi, il proliferare di profili falsi su facebook creati ad hoc per mettere in cattiva luce la sottoscritta ed il suo blog mi fanno pensare a personaggi senza gli attributi che si vergognano a mostrare la vera identità paurosi miserrimi esseri.
Se dò tanto fastidio perchè non me lo dite in faccia ? e perchè dò fastidio ? e se dico falsità o sono prodiga di insulti verso i "potenti" come mai a tutt' oggi non ho ricevuto nessuna diffida per farmi rimuovere quello che ho postato ?, per cui, ...a Voi, poveri esseri.... le conclusioni.
Smettetela, per cortesia,  con quelle insulsaggini, con quei  discorsi farneticanti sul profilo di Anna Testa e mi meravglio proprio del mio ex parente che si presta al gioco, lo facevo più intelligente e meno dedito al pettegolezzo con finalità offensive e distruttive.
Te lo pubblico sul blog il commento caro Roberto Giannitelli, ex tutto, mentre gli altri nullafacenti e nullatenenti non meritano considerazione, visto che sono una NULLITA',  a prescindere

ECCO IL SUBENTRO NELLA DISCOSSIONE DEL SIG.  ROBERTO GIANNITELLI - "ARBITER ELEGANTIARUM DI BON TON" E DI "SUCCESSO POLITICO"

Roberto Giannitelli Occorre affrontare le cose con la dovuta serenità! L'errore è pensare che questo "blog" sia uno strumento politico da elevare al rango di interlocutore. Questa signora (che in passato ho ben conosciuto) ha da sempre cercato di ritagliarsi un ruolo politico, senza troppo successo. Non credo, pertanto, che il Sindaco o chi per lui debbano considerarla un interlocutrice, ma una semplice signora astiosa che ha bisogno di uno sfogo. Sugli insulti, poi, rimane solo da dire che l'eleganza ed il buon gusto se non li hai non te li puoi inventare, e sono la vera "firma" del personaggio.

Caro Roberto, sono stata sempre MODERATA DI CENTRO e tu, come gli altri confondete, perchè vi fa comodo, la critica politica con altre vostre rappresentazioni mentali ....Ma fatemi il piacere.........diceva il Grande  Totò. 

DOPO CANTA NAPOLI

DOPO CANTA NAPOLI gli Amministratori di Roccasecca allargano l' imitazione alla "monnezza" napoletana con contestuale lievitazione-caro-bolletta TARSU.
Ingiustificati ed esagerati, nonchè illegittimi, ed anche, oltretutto, sballati gli avvisi di pagamento TARSU, che Equitalia sta notificando a 1/2 posta semplice ai cittadini- contribuenti di Roccasecca.
Ma il Comitato "NO TARSU", paladino dei cittadini, sta raccogliendo firme nelle piazze principali e più firme si raccolgono, più aumenta la certezza che il ricorso al TAR venga accolto, stante le tante decisioni favorevoli ai cittadaini vessati e tartassati, dei TAR di tutta Italia, esempio quello di Catania, la cui percentuale di aumento Tarsu era una quisquillia rispetto a Roccasecca.
Intanto il Comitato "NO TARSU" si complimenta con la presa di coscienza del Popolo Roccaseccano, di tutte le fasce d'età dai giovanissimi ai nonni, che si apprestano ai gazebo ed ai banchetti per apporre la firma della libertà di coscienza vogliosi di sapere se e cosa devono fare in merito.
Non intendono più essere PECORE del GREGGE DI GIORGIO, MA PERSONE LIBERE DI PENSARE E DECIDERE CON LA PROPRIA TESTA E SOPRATTUTTO NON SUBIRE PASSIVAMENTE QUESTO "SCIPPO" TARSU.
Il Comitato "NO TARSU" si è  fatto un giretto nelle vie cittadine ed ha fotografato cassonetti stracolmi, rifiuti di ogni genere per terra, strade sporche.
Allora qual' è la vera motivazione dell' aumento  "TARSU?

SE LA "MONNEZZA" DA PAGARE AUMENTA..... PERCHE' I SERVIZI DIMINUISCONO?

17 set 2011

STREPITOSO SUCCESSO "NO TARSU"

STREPITOSO SUCCESSO "NO TARSU" al mercato dei  Raccasecca Scalo- Via Piave- oggi,  sabato 17 settembre.

Il gazebo del Comitato "NO TARSU" è stato letteralmente preso d' assalto dai cittadini, tartassati dall' Amministrazione Giorgio, cittadini  che hanno fatto la fila presso i tre tavoli della raccolta delle firme per dire "IO MI RIFIUTO" di sottostare passivamente ad un sopruso bello e buono, non supportato da "SERVIZI"
Sono cittadini impauriti dalla dittatura di Giorgio Bis, ma con tanta forza e tanto coraggio, da  vincere  tale paura innescata dall' arroganza dittatoriale.
Circa 200 le firme di oggi allo Scalo ed i commenti di elogio ai volontari del Comitato, tra cui numerosi giovani, che prestano la loro collaborazione con l' entusiasmo, con la passione e la creatività.
Gli striscioni, i manifesti, gli slogan montare e smontare gazebo, ed anche raccogliere firme è tutta opera loro, quindi grazie ai giovani volontari, Antonio, Mauro, Giorgio,  Tommaso che danno una mano fattiva alla protesta civile dei cittadini del Comitato "NO TARSU".
Hanno veramente esagerato questa volta  i nostri amministratori con l' iscrizione a ruolo della TARSU
Bollette da capogiro che fanno piangere veramente i  Roccaseccani che non ce la fanno proprio a tirare la carretta.
Oggi come oggi anche un euro da pagare in più,  ha il suo peso sul bilancio familiare, figuriamoci 400-500-600-800 e passa ....da lacrime e sangue e si diventa  sempre più poveri anche con l' iscrizione a ruolo della TARSU.
E' un vero e proprio ladrocino diceva un esasperato firmatario come faccio ?
Ho una moglie e quattro figli e con questa scoppola di Giorgio non so proprio come pagare.
A proposito di pagare il Comitato informa:
Equitalia sta recapitando semplici avvisi che si possono pagare o a rate o in un'unica soluzione a Marzo 2011.
Poichè è pendente ricorso al TAR si può aspettare la decisione del TAR che dovrebbe avvenire sempre prima di marzo 2011.
Se il TAR accoglie il ricorso, la delibera Comunale di aumento della monnezza è NULLA.
Quindi non si ravvisano azioni esecutive fino a Marzo 2011.
Non abbiate alcuna fretta di pagare le rate in scadenza almeno fino a marzo.
SPERIAMO SOLO CHE LA GIUSTIZIA FACCIA IL SUO CORSO FINO A TOGLIERE LA  TARSU 2011, INIQUA ED ILLEGITTIMA.
LA RACCOLTA FIRME PROSEGUE ANCHE DOMANI, DOMENICA, NELLE DUE PIAZZE PRINCIPALI : VIA ROMA E VIA PIAVE

Raccolta Firme

Comitato NO TARSU raccolta firme  di Sabato 17 09 11- Via Piave




 Via Piave


16 set 2011

FIAMME GIALLE

Mentre Giorgio se ne sta a Cracovia le Fiamme Gialle  in verifica a Palazzo Boncompagni, sede dell' Amministrazione Comunale di Roccasecca

Ieri, bliz del nucleo della Guardia di Finanza, all' Ufficio Lavori Pubblici del Comune di Roccasecca.
Il suddetto delicato settore viene gestito da un tecnico esterno che, da anni, grava sul groppone della comunità e pure in mdo pesante, ma non è dato sapere con precisione "quantum".
Si vocifera, che la verifica dei militi  delle Fiamme Gialle riguardi  la liceità e la regolarità di alcune gare di appalto.
Da indiscrezioni si appura inoltre che sono state richieste e prodotte numerosissime  copie di  atti inerenti gare di appalto
Insomma, da Rumors Roccaseccani,  il Tecnico dei LL.PP., prima, tra le maglie della Procura ed ora tra quelle della Guardia di Finanza.
Qualche legame ce l'avranno o no?

15 set 2011

LUNGO WEEK END A CRACOVIA

LUNGO WEEK END A CRACOVIA DEL SINDACO GIORGIO DEL SUO VICE, TORRIERO, DEGLI ASSESSORI, REZZA E MARSELLA .....A SPESE DEI CONTRIBUENTI ROCCASECCANI A PIANGERE SUL CARO-BOLLETTA "TARSU"


Balzello iniquo, illegittimo e vessatorio
L' allegra brigata dell' Amministrazione Comunale, capitanata dal Sindaco Giorgio, dopo aver gettato nella disperazione  i cittadini di Roccasecca con il raddoppio, la triplicazione, la quadruplicazione, la quintuplicazione della TASSA SULLA MONNEZZA, è partita ieri per la cittadina dell' Est Europa,Cracovia  per avviare la procedura di gemellaggio, così si legge sul quotidiano "Ciociaria Oggi" a pag. 9, un trafiletto sotto l' articolone del COMITATO "NO TARSU e l' avvio della protesta con 500 firmatari.
Ma c' era proprio bisogno di sperperare questo denaro publico in week end promozionali di: strutture  ricettivite che non esistono, di bagni che non ci sono nel parco Archeologico del castello di San Tommaso, oltretutto  andato in fumo,  perchè costruito senza criterio, parcheggi per pulman inesistenti.
Questi amministratori stanno mettendo a dura prova la pazienza del POPOLO BUE ROCCASECCANO che ora come ora, colpito dall' ingiustiza vessatoria dell TARSU certamente, venendo a conoscenza che Giorgio e la Sua cricca se la spassa nei paesi dell' Est Europa ad ammirare le bellezze, non resterà  sicuramente MUTO E CON  LE MANI IN MANO.
In questo momento di criticità per la situazione economico-finanziara, di contestazione per l' oscenità dell' INGIUSTO BALZELLO, invece di pensare all' imminente risoluzione non solo dei ruoli tarsu ma anche  dei debiti fuori bilancio, Giorgio, Torriero, Marsella e Rezza se ne vanno a zonzo in Polonia e d' intorni, alla facciaccia dei Roccaseccani.

14 set 2011

" NO TARSU "

COMITATO CITTADINO " NO TARSU " per  una strategia chiara, incisiva, identitaria per non essere schiacciati e disuniti dalle  forze esterne che hanno preso di mira il Movimento

Quello che ha contraddistinto il Comitato "NO TARSU", fino a questo momento, è la  coesione, ovvero,  la risultante di quel processo per cui un insieme di individui diventa un gruppo e si mantiene come tale, resistendo alle forze che possono tendere alla separazione.
Questo gruppo, si è formato spontaneamente il 7 settembre u.s. per un' azione incisiva contro l' esorbitante ed iniquo balzello della tassazione comunale relativa ai rifiuti solidi urbani, con azioni legali e  a tutela  dei - contribuenti-tartassati- dalla Giunta di Giovanni Giorgio  che con delibera n.  80   del 16.06.2011 ha aumentato in modo sconclusionato e stratosferico la  TARSU 2011,    la tassa TARSU, oltrettutto abrogata e sostituita dalla T.I.A.
La nascita di questo gruppo coeso di cittadini che mettono da parte le tante diversità :Sopra-Sotto; Destra -Sinistra, per non parlare dei localismi, è un segnale forte di riscossa del POPOLO MARTORIATO E TARTASSATO DI ROCCASECCA.
Quindi, il Comitato "NO TARSU" è APOLITICO ED APARTITICO ed opera nella più completa autonomia.
Le azioni intraprese fino a questo momento sono state :
1-Sottoscrizione del Ricorso al TAR del Lazio di quattro componenti dell' attuale comitato (Rossini Anna Maria, Bernardo Forte, Merolle Antonietta e Di Adamo Giovanni).
Ricorso curato dall' avv. Massimo Di Sotto del foro di Cassino,  tendente a fare annullare la delibera n. 80 C.C. el 16.06.2011 che imponeva per l' anno 2011 per lo smaltimento dei RRSSUU, una nuova tariffazione duplicata (ma gli avvisi che stanno arrivando sono duplicati, triplicati, quadruplicati, quintuplicati e non si riesce a capire perchè);


2- Raccolta firme PRO-COMITATO da sabato scorso, nelle due Piazze Principali del Centro e dello Scalo per iniziare un' azione legale del Comitato in tandem con il ricorso dei 4 cittadini,  sempre a cura dell' Avv. Massimo Di Sotto.
Ed ora nella considerazione che necessita una vera e proprio strategica  organizzazione per dare incisività al percorso del Comitato "NO TARSU", in una cittadina abituata a lotte solitarie spesso suicide o peggio fratricide.


Domani  sera, 15 settembre 2011  inizia il vero e proprio lavoro del COMITATO " NO TARSU" con coesione e democraticità.

12 set 2011

l' IDV RIMPIAZZA SCILIPOTI CON MARRAZZO

 l' IDV  RIMPIAZZA SCILIPOTI CON MARRAZZO alle politiche del 2013,  grazie alla sponsorizzazione del segretario regionale, Vincenzo Maruccio



Vincenzo Maruccio, che assurse agli onori della politica con una carica assessorile concessagli dall' allora ex Governatore Laziale, caduto in disgrazia per le note faccende di Trans e cocaina.
Una sorta di debito di riconoscenza  che il Segretario Regionale dell' IDV, Vincenzo Maruccio nutriva verso  l'ex Governatore del Lazio  Piero Marrazzo.
Ed è arrivato il momento della dimostrazione della  riconoscenza visto che il giornalista Rai, Piero Marrazzo, ex PD,  accusa una fortissima nostaglia del palcoscenico della "Politica".
Il Partito degli Scilipoti, degli  arracattatutti, purchè portatori di voti, il partito che predica bene  (legalità, trasparenza, pulizia, ) e razzola male (Marrazzo  politico travolto dagli scandali tra le fila dell' IDV e candidato alle prossime elezioni politiche  politico travolto dagli scandali. infomazioni sono qui
Insomma Marrazzo, quello che andava a Trans con l' auto blu regionale, quello che sniffava cocaina, quello che è stato messo su youtub nell' esercizio delle sue ludiche attività dove si recava con l' auto blu, quindi a spese della collettività, quello dimessosi dal PD ora contratta la rentrèe in politica con l' IDV, tramite Maruccio. 
E' una figura controversa ma ancora popolare, Piero Marazzo, e gli staranno cucendo addosso una veste da "Santo SUBITO,   lo faranno apparire vittima di una banda di ricattatori ma carnefice di sé stesso, della sua famiglia, del suo ruolo istituzionale.
La prova generale della grande rentrée politica di Piero Marrazzo ci sarà alla festa regionale del partito di Di Pietro.
L'appuntamento è fissato per lunedì 19 in piazza Risorgimento, dove l'ex conduttore di Mi manda RaiTre si confronterà con Francesco Storace, suo predecessore nel fortino della Regione: "Esperienze di governo" è il tema del dibattito che aprirà la festa regionale dell'Italia dei Valori, chiusa cinque giorni dopo dal duetto fra Goffredo Bettini e Tonino Di Pietro.
Insomma Marrazzo rimpiazza Scilipoti grazie alla riconoscenza di Maruccio
La riconoscenza è la memoria del cuore non applicabile in politica e in special modo nel caso "Marrazzo".
"Come può l'Italia dei Valori, partito che si proclama  portavoce della legalità e della trasparenza, a rilanciare in pubblico, un politico travolto dagli scandali?".

WEEK END "NO TARSU"

WEEK END "NO TARSU" esordio  più che soddisfacente  la raccolta delle  circa 500 firme contro l' iniquo balzello della "monnezza"  dell' Amministrazione Giorgio Bis.
Nelle due piazze principali del Centro e dello Scalo, il Comitato "NO TARSU", nelle giornate di sabato e domenica, hanno aperto le "danze" con banchetti e gazebo di raccolta firme per portare avanti la contestazione civile contro la subdola ingiustizia perpretata dal Sindaco Giorgio e dalla Sua Giunta ai danni dei cittadini.
Equitalia, agente di riscossione, sta recapitando, ai contribuenti di Roccasecca, a mezzo posta, avvisi di pagamento TARSU con cifre stratosferiche, duplicate, triplicate, quadruplicate, quintuplicate la cui lettura di esborso, fa trasecolare i contribuenti che si sentono vittime di una iniqua richiesta  da parte dell' Amministrazione Comunale.
Come è possibile, chiedeva una cittadina, che la bolletta che mi è arrivata da pagare sia passata da 100.00 a 500.00 euro ? E poi come faccio?  la mia pensione già non mi consente di arrivare a fine mese e questa tegola non mi ci voleva proprio, caro Comitato aiutateci voi.
Intanto, contro la delibera Ammazza Roccaseccani,  è stato prodotto ricorso al TAR a firma di 4 cittadini e ne  aspettiamo il pronunciamento a breve.
Il Tribunale Amministrativo del Lazio ci dirà se l' imposizione tributaria con i criteri adottati dal C.C-delibera n. 80 del......siano corretti o meno e, se la Giustizia è Giusta dovrebbe dichiare NULLO L'OPERATO  DELL' AMMINISTRAZIONE COMUNALE DI ROCCASECCA INFICIATO DA VIZI GIURIDICI E DI SOSTANZA.
Ma, sostanzialmente, questi rincari del caro bolletta sono ingiustificati ed iniqui, visto che a fronte di tali aumenti non c' è nè differenziata ne indifferenziata, cassonetti pieni e monnezza per terra.
Ed è per questo che l' esordio della raccolta delle firme del Comitato "NO TARSU"  è stata sollecitata ed acclamata dai CITTADINI TARTASSATI.
Il Comitato "No TARSU" ringrazia  per le 500 sottoscrizioni del Week End scorso e coglie l' occasione per invitare la cittadinanza all' appuntamento della raccolta delle firme :
MERCOLEDI' 14 SETT. AL MERCATO DEL CENTRO-VIA ROMA BAR CENTRALE DALLE ORE 9.00 ALLE ORE 12.00
SABATO 17 SETT. AL MERCATO DELLO SCALO- PIAZZA RISORGIMENTO BAR MAURO DALLE ORE 9.00 ALLE ORE 12.00.

Vi aspettiamo numerosi

IL COMITATO CITTADINO "NO TARSU"

IL COMITATO CITTADINO "NO TARSU"
CONTINUA LA RACCOLTA DELLE FIRME PER CONTESTARE I PAZZI AVVISI DI PAGAMENTO DELLA "MONNEZZA":

MERCOLEDI' 14 SETT. AL MERCATO DEL CENTRO-VIA ROMA BAR CENTRALE DALLE ORE 9.00 ALLE ORE 12.00


SABATO 17 SETT. AL MERCATO DELLO SCALO- PIAZZA RISORGIMENTO BAR MAURO DALLE ORE 9.00 ALLE ORE 12.00


DOMENICA 18 SETT. AL CENTRO VIA ROMA GELATERIA MONICA  DALLE ORE 9,00 ALLE ORE 12.00


DOMENICA 18 SETT. ALLO SCALO P.ZZA RISORGIMENTO- BAR MAURO DALLE ORE 9.00. ALLE ORE 12.00


PARTECIPATE TUTTI

11 set 2011

COMITATO CITTADINI

" NO TARSU" COMITATO CITTADINI di Roccasecca Unita, apolitico ed apartitico



 Centro - Via Roma (Piazza Longa)
Domenica 11-09-2011 raccolta firme

10 set 2011

" NO TARSU" COMITATO DI CITTADINI

" NO TARSU" COMITATO CITTADINI di Roccasecca Unita, è apolitico ed apartitico....... tanto per esser chiari,  per smentire le voci false e tendenziose dei politici locali.

Un gruppo di Cittadini, alla prima sfornata di avvisi di pagament emessi da Equitalia relativi alla TARSU 2011 , si sono recati all' Uffico Tributi del Comune di Roccasecca per chiarimenti e si son sentiti rispondere che è così e basta, così è stato deciso dal Consiglio Comunale con delibera n. 80 del 16.06.2011 e pertanto gli avvisi si devono pagare anche se sono duplicati, triplicati, quadruplicati , quintuplicati.

TAR del Lazio sezione staccata di Latina
Contro tale delibera vessatoria pende ricorso presso il TAR del Lazio che ha fissato l' udienza per il 6 ottobre p.v.
Il ricorso, fondato in diritto e nel merito, è stato firmato da 4 Cittadini del Comitato "NO TARSU", comitato  che supporterà e darà forza al ricorso con tutte le azioni legittime ed incisive per raggiungere lo scopo di ANNULLAMENTO DELLA DELIBERA 80 del 16.06.2011.
Questa mattina, infatti, è iniziata una raccolta di firme PRO-COMITATO "NO TARSU" e il banchetto del mercato dello Scalo è stato preso d' assalto dai firmatari che non vedevano l' ora di una simile  attività a difesa del Cittadino tartassato da Giorgio.
Circa 300 il carnet delle firme del COMITATO "NO TARSU" che si ritiene ben soddisfatto e pertanto replicherà domani nelle Piazze Principali del Centro e dello Scalo.
Potrete firmare
Al Centro - Via Roma (Piazza Longa) -dalle ore 9.00 alle 12.30 e
Allo Scalo -Piazza Risorgimento dalle ore 9.00 alle ore 12.30.
Il Comitato "NO TARSU" è un Comitato permanente a difesa del Cittadino ed è  apolitico ed apartitico ...TANTO PER ESSERE CHIARI.

09 set 2011

L' IDEAL STANDARD, L' AGC

 L' IDEAL STANDARD, L' AGC E LE ALTRE ATTIVITA' PRODUTTIVE CHE INSISTONO SUL TERRITORIO DI ROCCASECCA .....


Quanto pagano di  "MONNEZZA" ?  Mica, per caso, gli illuminati amministratori roccaseccani, hanno scaricato il SURPLUS "TARSU",  solo  sui PRIVATI CITTADINI, viste le cifre stratoferiche  degli avvisi di pagamento in notifica ?
C' è stata un 'equa  spalmatura tra tutti:  privati, negozi, opifici, uffici, studi medici ecc.ecc., grossi stabilimenti tipo Ideal Standard e AGC e SISA che producono rifiuti di ogni ordine o grado fruiscono di speciali agevolazioni e se sì, in forza di quale norma ?
Questa mattina il COMITATO "NO TARSU" viene a conoscenza che, il  Comune di Piedimonte, dove insiste lo stabilimento FIAT al cui carico sono somme importanti per  TARSU, fa pagare bollette super leggere ai privati cittadini-contribenti, proprio grazie alla FIAT.
Così sempre nella mattinata, lo stesso COMITATO "NO TARSU". viene a conoscenza che la Tariffa TARSU di Villa Santa Lucia è quasi la metà della Tariffa Tarsu  di Roccasecca
A Villa Santa Lucia la Tariffa per civili abitazioni, è, ...udite ...udite . € 1,17    A Roccasecca la nuova tariffa, per civili abitazioni  è € 2,00, praticamente quasi il doppio.clicca qui e vedi il raddoppio della tassa .
Non si può sottacere, inotre, che sia Piedimonte che Villa Santa Lucia sono Comuni virtuosi che differenziano, grazie all' UNIONE CINQUE CITTA', di cui fa parte il anche il Comune di Roccasecca che al contrario non è virtuoso e non differenzia, grazie al Sindaco Giovanni Giorgio e alla Sua Giunta.
GIORGIO + TARSU - SERVIZI.
 IL COMITATO "NO TARSU"

08 set 2011

COMITATO CITTADINO "ANTI TARSU"

COMITATO CITTADINO "ANTI TARSU".... Si costituisce ufficialmente il "Comitato Permanente in Difesa del Cittadino"


per azioni legali a tutela  dei -contribuenti-tartassati- dalla Giunta di Giovanni Giorgio  che con delibera n.  80     del 16.06.2011     ha aumentato in modo sconclusionato e stratosferico la  TARSU 2011,  per presunti incrementi dei costi ( servizio di raccolta differenziata che  non esiste ?); la tassa TARSU, oltrettutto abrogata e sostituita dalla T.I.A.
Intanto i cittadini si vedono recapitare gli avvisi  di pagamento emessi da EQUITALIA con  solvibilità in un'unica soluzione o a rate con scadenza bimestrale con inizio questo settembre-2011.
Ieri sera,  nella Sede del C. C. di Via Roma  si sono riuniti circa cinquanta cittadini per dare corpo ad un Comitato Cittadino permanente ANTI-TARSU; tra i costituenti i sigg.:
Rossini Anna Maria, Forte Bernardo, Pallone Pompeo Francesco, D' Agostino Paolo, Valentina Chianta, Gazzellone Franco Tommaso, Colantonio Fernando Antonio, Matassa Anna Maria, Vessella Laura ed altri.
Nel contesto, si sono stabilite le linee guida per tutte le eventuali azioni da promuovere e
le battaglie da portare avanti per cercare di ridare dignità a una popolazione che non ha mai avuto voce in capitolo sulle scelte di un'amministrazione sin qui lontana dal perseguimento del bene comune.
La nascita di questo gruppo coeso di cittadini che mettono da parte le tante diversità :Sopra-Sotto; Destra -Sinistra, per non parlare dei localismi, è un segnale forte di riscossa del POPOLO MARTORIATO E TARTASSATO DI ROCCASECCA.
Assemblee, incontri, dibattiti, banchetti raccolta firme, ed altre forme di sensibilizzazione a per far fare marcia  indietro al Sindaco, Giovanni Giorgio.
IL COMITATO CITTADINO- "NO TARSU"- E' UNA REALTA'

07 set 2011

CORDOGLIO ISTITUZIONALE

CORDOGLIO  ISTITUZIONALE ai parenti di IV grado del "de cuius" nonchè  candidati nella lista "Progettiamo il Futuro" con Giorgio Sindaco
fotografia del 07settembre.2011
 ha gettato nello sconcerto la Comunità di Roccasecca per la piega PRIVATISTICA che sta prendendo la gestione della COSA PUBBLICA con la seconda consiliatura di Giorgio.
Offensivo e senza rispetto per i cittadini contribuenti quel manifesto di condoglianze dell' amministrazione ad Anna Fraioli, Avvocato, per la dipartita della NONNA, affisso per tutta Roccasecca .....e pensare che il Comune   versa in brutte acque ed è per questo motivo cha ha aumentato la TARSU.
In ogni famiglia Roccaseccana,  nel corso dell'esistenza, prima o poi, viene a mancare un parente, e se l' amministrazione comunale in carica esprime il proprio cordoglio in forma privata è cosa buona e giusta, forma di civile sensibilità.
Mentre sono doverose le pubbliche condoglianze, con necrologi istituzionali, se il "de cuius" sia un amministratore, un parente stretto (genitore-fratello ecc.)
Quindi, non si capisce per quale motivo, l' Amministrazione Comunale di Roccasecca, abbia così platealmente, usato pubblico denaro, seppur esiguo,  per esternare il dolore dell' amministrazione, alla cittadina comune Anna Fraioli, per la dipartita della nonna di anni 90, non rivestendo la stessa Fraioli nè cariche pubbliche ma solo l' onore di essere stata candidata, non eletta,  nella lista "Progettiamo il Futuro", e,   per la qual cosa, peraltro, sta ottenendo un piccolo ristorino con incarichi professionali sostanziosi.
Giorgio, con questo atto, seppur nobile, ha creato un precedente per cui tutti i parenti, fino al 4° grado, dei candidati  delle liste pertecipanti alla kermess elettorale per il rinnovo del Consiglio Comunale, e di tutti i Cittadini,  che così, da ieri, avranno l' onore, in caso di lutti familiari,  di ricevere condoglianze pubbliche da parte del Sindaco e dell' Amministrazione Tutta.
Tanto paga sempre Pantalone cioè il -POPOLO BUE-

06 set 2011

CHI L' HA VISTO ....NOTA ?

CHI L' HA VISTO  ....NOTA ? IL MODERATO CONSIGLIERE COMUNALE DI ROCCASECCA CON DELEGA ALL' UNIONE CINQUE CITTA' E ASSESSORE A COLLE SAN MAGNO SUO PAESE NATIO.

 Da quando occupa la prestigiosa seggiola dell' Unione, non una parola, non un gesto, non un cenno, non un segnale di vicinanza al tartassato popolo roccaseccano  "ammorbato" dalla "monnezza" peggio di Napoli.
Forse sarà stato accontentano nei suoi "desiderata" e l' attività di difesa di Roccasecca, nell' ambito di quel Carrozzone inutile e dannoso che è l' Unione delle Cinque Città,  diventata di pura e sterile rappresentanza senza peso.
Se come dice il Sindaco Giovanni Giorgio che l' imposizione della TARSU raddoppiata, triplicata , quadruplicata, quintuplicata, per raggiungere l' importo di 880MILA euro circa è finalizzata alla raccolta dei rifiuti differenziati porta a porta, forse tanto ci costa questo servizio ?
Quindi,  nelle CASSE COMUNALI dovrebbero entrare 880mila euro +o -per la TARSU e  520mila euro del ristoro per essere Roccasecca sede di Discarica complessivamente , quindi, € 1.400.000 (unmilionequattrocento mila euro)

E QUANTO COSTA IL SERVIZIO DI SMALTIMENTO DEI RIFIUTI DI ROCCASECCA  DELL' IMPIANTO SAF ?
E PERCHE' LA SAF SPA SI CUCCA I SOLDI CHE LA MAD DEVE AL COMUNE DI ROCCASECCA COME RISTORO ?

Una semplice domanda al Moderato Nota,  delegato alla "monnezza del Comune di Roccasecca presso l' Unione Cinque Città:

TUTTI I SOLDI CHE LA COMUNITA' EUROPEA HA DATO ALL' UNIONE CHE FINE HANNO FATTO?
TUTTI QUEI MACCHINARI INUTILIZZATI, CHE STANNO DIVENTANDO VECCHI ED ARRUGGINITI, NEL PARCHEGGIO DELL' UNIONE PERCHE?
PERCHE' L' UNIONE NON SPAZZA E NON RACCOGLIE I RIFIUTI A ROCCASECCA ?
A QUANTO AMMONTA IL DEBITO DI ROCCASECCA ?
COME SI PUO' SANARE ?

Comunque complimenti vivissimi per la nomina, per il suo dolce far nulla dopo  aver dato il suo libero consenso-plauso alla delibera di aumento della TARSU fortemente voluta dal Sindaco Giovanni Giorgio e dal suo Vice Gerrino Carmine Torriero, deus ex machina del Comune di Roccasecca.
I Cittadini di Roccasecca ringraziano ed ossequiano.

NOI VOGLIAMO DIFFERENZIARE

NOI VOGLIAMO DIFFERENZIARE-L' UNIONIE CINQUE CITTA' -BARACCONE  FAMELICO -NON LA METTE IN PRATICA A ROCCASECCA PERCHE' COMUNE MOROSO CAPACE SOLO DI AUMENTARE LA TARSU

L' Amministrazione Giorgio, a pochi mesi dalle elezioni, ha confezionato un bel regalo ai cittadini . l' aumento spropositato della Tassa sui Rifiuti  Solidi Urbani (TARSU)
Tale aumento sarebbe motivato dai tagli che il Governo Nazionale sta imponendo agli Enti Locali e sulla presunzione che verso la fine dell' anno anche a Roccasecca si inizierà a DIFFERENZIARE.
Bugie perchè i
1- il Comune non appiana il DEBITO VERSO L' UNIONE ;
2- non c' è alcun sintomo di un benchè minima preparazione;
3- la Differenziata dovrebbe premiare con riduzioni consistenti della TARSU ora TIA;
a: il cittadino tartassato!

RIFIUTIAMO L’AUMENTO DELL' ILLEGITTIMA  TARSU!

sono arrivate le bollette NON PAGHIAMOLE, ma aderite al COMITATO ANTI -TARSU.....organizziamoci e protestiamo per far cancellare l’aumento.

Basta tartassare chi non ha responsabilità nello sfascio dell’economia di Roccasecca.

05 set 2011

PRODOTTO RICORSO AL TAR

PRODOTTO  RICORSO AL TAR contro l' aumento indiscriminato Tarsu dell' Amministrazione targata Giorgio.......pertanto, il Comitato Anti-Tarsu consiglia di non pagare gli avvisi di pagamento Equitalia 

che stanno mettendo in subbuglio le tante famiglie di Roccasecca già provate ed immiserite dalla crisi globale.
Sono semplici avvisi di pagamento e non cartelle esattoriali, quindi se non si pagano non succede nulla, bisogna preoccuparsi quando verrà notificata la cartella con tutti i santi crismi di legge e questo succederà solo l' anno prossimo, ovvero nel  2012.
Intanto è in fase di costituzione un Comitato Anti-Tarsu. a tutela dei cittadini tartassati,  per intraprendere tutte le vie legali per far annullare I RUOLI DEI RR.SS.UU iscritti a Tariffa TARSU SOPPRESSA  E SOSTITUITA CON LA T.I.A. "tariffa di igiene ambientale"-Decreto Ronchi (d.lgs.22/97, art.49) e il suo regolamento attuativo (d.p.r. 158/99).
Insomma violazione e falsa applicazione della legge nonchè motivazioni risibili e ASSURDE.
Dicono gli amministratori che sono state aumentale le tariffe, Aumento stratosferico,  per impiantare la raccolta differenziata, ma quale differenziata'? sono anni che se ne parla e a tutt' OGGI SOLO DEBITI VERSO L' UNIONE CINQUE CITTA' E SERVIZI "ZERO" -
Roccasecca è diventata peggio di Napoli I Vicoli luridi, le strade che non si spazzano se non quando sono disponibili gli operatori ecologici comunali e se spazzano le strade  non puliscono il cimitero e non fanno altri servizi.
Poi il famoso ristoro percepito dal Comune di Roccasecca per  la disgrazia di dell' insistenza della Discarica in  territorio di Cerreto sapete che fine fa?
Boh.
Comunque abbiamo appurato che è variabile di anno in anno e viene reso dalla MAD srl alla SAF Spa.
Praticamente il Comune di Roccasecca  è creditore della MAD srl che a sua volta è creditore della SAF che è creditore del Comune .....e allora i 520mila euro il COMUNE DI ROCCASECCA NON LI VEDE PROPRIO.
Comunque monta la protesta  per l' iniquità delle iscrizioni nei ruoli esattoriali,sostanziati negli avvisi che stanno arrivando ai poveri fessi roccaseccani che si recano per chiarimenti all' Ufficio Tributi e non trovano risposte esaustive se non andate al catasto a fare una visura e se errore c' è dal responso delle visure catastali provvederemo alla correzione ......altri esborsi altre incazzature, altre perdite di tempo.
Intanto anche  i media sono interessati alla protesta tant' è che oggi EXTRA TV ha intervistato la sottoscritta  insieme a Bernardo Forte in qualità  promotori del Comitato Anti Tarsu e di firmatari del ricorso al TAR ed i Consiglieri di Opposizione della Lista Abbate (l'avv. Sacco ideatore del ricorso e il consigliere Colantonio).
A tale proposito mi corre l' obbligo di precisare e chiarire che solo Consiglieri di Opposizione della Lista Abbate, ovvero Antonio Abbate, Colantonio Antonio e Sacco Giuseppe  hanno preso l' iniziativa portata avanti dal Comitato.
Questo non è che l' inizio perchè, sotto l' egida del Comitato Anti- Tarsu, c' è  una mobilitazione generale della cittadinanza tutta che è pronta a firmare e sottoscrivere   per dare forza e sostanza al ricorso prodotto al TAR e notificato al sindaco Giorgio qualche giorno fa
Poi sono in cantiere  altre azioni legali, sempre per far ANNULLARE GLI INIQUI ED ILLEGITTIMI  RUOLI TARSU.

03 set 2011

I "LAI" DELL' ARTISTA DI GIORGIO

I "LAI"  DELL' ARTISTA DI GIORGIO per le giuste critiche che da più parti, a cominciare da questo  blog,  si sono levate alla manifestazione di un Festival Prestigioso ridotto a "Canta Napoli", 
Tania Di Giorgio

mostrano l' estrema debolezza degli organizzatori del XVII FESTIVAL SEVERINO GAZZELLONI e dell' Amministrazione che non hanno il coraggio civile di difendere il loro operato e se l' artista si ritiene svilita  nel proprio lavoro per le critiche dell' Assessore Provinciale alla Cultura, Arch Antonio Abbate, allora si vede proprio che questa amministrazione è alla frutta e la cantante pilotata, e pure male, visto lo stravolgimento del pensiero...Esimia Tania

“‬Scarsa cultura significa solo stravolgere il senso di una manifestazione‭”


“A chi mai passerebbe per la testa,‭ ‬dovendo organizzare una cena conviviale tra amici,‭ ‬accompagnare una portata di pesce,‭ ‬una succosa aragosta per esempio,‭ ‬con un vino rosso corposo,‭ ‬un barolo‭? ‬A nessuno,‭ ‬credo.‭ ‬Se lo facesse,‭ ‬sarebbe indice di poca cultura gastronomica.‭

A chi mai passerebbe per la testa,‭ ‬dovendo ristrutturare una casa,‭ ‬un antico casolare in condizioni di rudere,‭ ‬utilizzare la calce al posto del cemento‭? ‬Credo a nessuno.‭ ‬Se lo fecesse,‭ ‬sarebbe indice,‭ ‬di scarsa cultura edilizia.

A chi passerebbe per la mente,‭ ‬dovendo organizzare un Festival musicale dedicato ad un genio come Severino Gazzelloni,‭ ‬proporre un repertorio di concerti in cui il flauto,‭ ‬lo strumento per cui Severino ne è stato definito il più grande interprete del‭ ‬900,‭ ‬è praticamente assente dal programma concertistico?‭

A NESSUNO .........SOLO AI GRANDI AMMINISTRATORI ROCCASECCANI

Questo per sottolineare come la definizione di‭ “‬scarsa cultura‭” ‬non significa altro se  non adeguare i mezzi al fine che ci si propone e per rispondere all’interpretazione della Di Giorgio,  secondo la quale definire il Festival Gazzelloni‭ ‬2011‭ ‬come una rassegna stile‭ “‬Canta Napoli‭” ‬significa denigrare gli artisti.
L' Usignolo di Roccasecca non si è soffermato minimamente a queste considerazioni, ma, superficialmente e/o infocata dagli Amministratori-Organizzatori, ha aperto bocca e dato fiato,
Invece, si doveva indignare e urlare il suo essere artista del bel canto quando  Le è stato proposto di cantare alla Piazza Risorgimento, ma non ha considerato minimamte l' infelice "location" ed invece di prendersela con chi ha trattato gli artisti classici come infimi artisti di "strada" si indigna con chi, come l' assessore alla cultura provinciale, Antonio Abbate, vuole elevare Roccasecca al rango che merita, soprattutto se si tratta del Flauto d' oro, Severino Gazzelloni.
Secondo lei : E‭’stato consono al suo rango  artistico‬ la scelta del il piazzale della stazione ferroviaria per un concerto di musica classica,‭ ‬accompagnato dal fischio dei treni‭? e non ha pensato lo svilimento di una piazza con tavolini per uno spuntino tra un acuto e l'altro e/o un pezzo di trombe, clarinetti e coro? E cosa dice degli   avventori dei bar vicini che giocavano a tressette e urlavano tra di loro ? e i bimbi che giocavano e si rincorrevano tra i tavoli con urla e strepiti ?
‭Tutto questo è scarsa cultura, a mio modesto parere, come scarsa cultura ‬non mettere in condizioni ideali gli artisti di potersi esibire,‭ ‬senza essere boicottati da un’amplificazione in cui a tratti scompare l’audio‭?
‭L' artista Tania Di Giorgio, che dal quotidiano "Ciociaria", lamentava,  si indignava e sproloquiava contro Abbate per aver riportato una semplice e giusta criticali, non verso gli artisti che hanno dovuto sottostare , ma verso  chi ha pensato un tale programma e i luoghi in cui sono stati svolti e l' assenza del "flauto", lo strumento principe del Concittadino Illustre, Severino Gazzelloni.
Questa è la scarsa cultura che ha caratterizzato Festival Severino Gazzelloni 2011,  a Roccasecca.