Translate to:

04 ott 2012

UMILIA ROCCASECCA

UMILIA ROCCASECCA....  quel Consiglio dell' Unione Cinquecittà tenutosi questa mattina, nella Sala Consiliare di Palazzo Boncompagni di Roccasecca, con all' ordine del giorno :  trasferimento del servizio di raccolta differenziata porta a porta dei Comuni di Aquino, Colle San Magno, Piedimonte San Germano e Villa Santa Lucia, all' Unione. -ROCCASECCA SOLO AUMENTO TARSU-

Come Presidente del Comitato "NO TARSU" e come cittadina di Roccasecca, esprimo tutto il disappunto per  l' inopportunità di un tale Consesso di ratifica di atti dei Comuni dell' Unione, che non vedono Roccasecca in elenco.
Non abbiamo la Raccolta Differenziata e neppure l' indifferenziata, solo  "munnezza", per tutto il paese, cassonetti stracolmi, anche di ETERNIT che scompare alla faccia delle leggi sullo smaltimento di questi rifiuti speciali, strade sporche e,  oltre al danno anche la beffa dei confratelli dell' Unione.
Comprendo  benissimo l' orgoglio del Primo cittadino di Colle San Magno, nonchè Presidente dell' Unione Cinquecittà per i risultati raggiunti, ma venire a Roccasecca  a tenere il suo I° Consiglio, per di più su un Servizio che l' Amministrazione Giorgio Bis, Capofila dell' Unione,  non ha inteso condividere con gli altri associati, sa tanto di arroganza e di umiliazione all' Amministrazione.
Caro Sindaco Di Nota, Lei, con questo Consiglio a Palazzo Boncompagni, la cui "decisione storica " riguarda tutti gli altri Comuni, non Roccasecca,  ha umiliato, non l' Amministrazione del Sindaco Giorgio Giovanni, indegna, bensì tutti i Cittadini-Contribuenti  di Roccasecca.
I suoi toni trionfalistici e quelli dei suoi colleghi, il vicepresidente Domenico Iacovella, sindaco di Piedimonte; Antonino Grincia, sindaco di Aquino e Antonio Iannarelli, sindaco di Villa Santa Lucia :

Una decisione “storica” per il territorio, perché significa che adesso, dopo l’approvazione del bando da parte della giunta dell’Unione, potrà essere messo a gara il Capitolato d’appalto del servizio raccolta differenziata porta a porta, in base ad un Piano Operativo di Gestione che assicurerà ai paesi interessati efficienza, qualità e risparmio nello svolgimento di un servizio di così vitale importanza per la comunità.

Da Cittadina di Roccasecca e da Presidente del Comitato "NO TARSU", il cui cuore piange a vedere lo stato di abbandono e di degrado in cui versa la MIA BELLA CITTADINA E, VISTO CHE GLI AMMINISTRATORI DI ROCCASECCA HANNO LA FACCIA COME IL CULO E SONO IN TOTALE VOSTRA SOTTOMISSIONE PERCHE' HANNO PERMESSO QUESTO OLTRAGGIO.,
un consiglio spassionato mi sento in dovere di darvelo

BASTA CONSIGLI  DELL' UNIONE CINQUE CITTA' A PALAZZO BONCOMPAGNI, PER ATTI NON INCLUDENTI LA CITTA' DI ROCCASECCA.
Qui trovi il post del Consiglio delle “Cinquecittà”, che si è tenuto nella Sala consiliare del Comune di Roccasecca,