30 apr 2014

IL PD E IL COMUNE DI ROCCASECCA « INDAGATI » ?

Sembrerebbe, che la Procura di Cassino, abbia aperto un fascicolo per indagare circa la liceità e legalità dello svolgimento delle Primarie del Partito Democratico nelle strutture pubbliche della Biblioteca comunale e della Delegazione.....pare, in seguito a segnalazione di alcuni cittadini onesti e rispettosi della legalità,
 
Il nuovo segretario Staci Sergio e il Sindaco di Roccasecca Giorgio Giovanni

La notizia, se vera, non può che suscitare sentimenti di plauso agli artefici coraggiosi roccaseccani,  che sfidano il «potere del PD locale» per il supremo interesse della cittadinanza ed alla Procura di Cassino, che sicuramente, renderà giustizia ai cittadini di Roccasecca, vittime di una gestione «padronale» della «Res Publica», perchè , è davvero «inammissibile che qualcuno possa avere autorizzato, in ben due occasioni, l’uso dei locali pubblici, come la Biblioteca comunale della Piazza Longa-Centro- e la Delegazione comunale di Via Piave - Scalo- per fini “privati”.
E  lo svolgimento delle primarie del partito politico - PD - è avvenuto, sembrerebbe, senza le necessarie autorizzazioni di legge; sicuramente, senza servizio d' ordine, come  stigmatizzato dal  Comandante della Polizia Municipale, dott. Massimo Marra che così si è espresso in una nota:- «stante l' assenza di espressa e specifica disposizione di servizio, lo scrivente Comando non ha svolto alcun servizio d' ordine».
Ma chi  si è preso la briga di aprire e chiudere i locali ? Lo ha fatto in autonomia ?
Comunque, in fiduciosa attesa che la Procura di Cassino faccia completa luce
su quelle Primarie del PD di Roccasecca nei Locali Pubblici e se dovesse ravvisare reati, che ci sia la giusta punizione per i presunti violatori di legge.

29 apr 2014

ROCCASECCANI ..TREMATE! ....

IUC-TARI -TASI-IMU, in arrivo dall' Amministrazione Giorgio, ma nessuno ne parla, anche se il mese prossimo ci sarebbe da pagare la prima rata TARI ex TARSU ...comunque, il peccato originale è sempre la TARSU 2011, sapevatelo . 
Grazie al Governo di sinistra, targato  Matteo Renzi, il 2014, per i possessori di case. sarà un anno lacrime e sangue, con le tasse dalle sigle di nuovo conio, « ultima generazione», messe nero su bianco nella legge di stabilità del 2014.
Una «gragnuola» di Tasse Comunali, a chi ha la sfortuna di essere possessore di immobile e  si chiama  IUC ( Imposta Unica Comunale ) ed ha tre componenti : IMU-TARI-TASI .
L'IMU sulle seconde case, la Tari sui rifiuti e la Tasi, che riguarda i servizi comunali indivisibili.
Entro il 31 maggio si dovrebbe pagare  il primo acconto della Tari, ma come al solito il Comune di Roccasecca naviga a vista e nell' intrasparenza.
Secondo .....Il commissario prefettizio ha fissato i termini per il pagamento delle quattro rate in attesa dell’approvazione del regolamento e del piano finanziario che determinerà le tariffe.
Le tre rate in acconto saranno calcolate sulla base di quanto dovuto applicando le tariffe vigenti ai fini della Tares 2013, oltre al tributo provinciale.
Le rate della Tari dovranno essere versate in quattro rate, la prima delle quali entro il 31 maggio. Le altre tre scadenze stabilite ricadono il 31 luglio, il 30 settembre e il 30 novembre, quando avverrà anche il conguaglio al termine del versamento degli acconti.
Insomma, per la TARI, si assisterà al medesimo film, della TARES 2013, senza capo, nè coda, con rate in acconto e saldo rimandato, rimandato ed ancora, rimandato, a maggio e alla maggior parte dei contribuenti, ancora non notificato.
Il Vice Sindaco, nonchè assessesore al bilancio Carmine Guerrino Torriero, aveva rimandato il Saldo TARES  per non gravare sulle famiglie già oberate da altri pagamenti  nei mesi di febbraio, marzo, aprile ......ahahahhha comunque, TARES, TASI, TARI, IMU graveranno a maggio, giugno, luglio agosto, settembre, ottobre e dicembre e non per poco.
Roccaseccani! Preparatevi alla  «gragnuola» di Tasse che Giorgio, sindaco- PD- vi propinerà in applicazione della legge di stabilità 2014 del Kompagnuccio Renzi (PD)

28 apr 2014

IL TAGLIO DEL BOSCO «MONTE FELICE»

Ancora zero entrate alle casse del Comune di Roccasecca, solo € 9.449,43 +IVA, uscite per le spese al tecnico Dott.Forest. Ernesto Petrucci, figlio del Presidente del Centro Anziani.


La necessità di fare cassa, aveva indotto l' amministrazione Giorgio, a procedere al depauperamento del demanio Comunale, con il taglio boschivo di lecci ed alberi secolari del Monte Felice, quantizzati per l' asta, in € 18.614,39 + IVA.
Ma se tale cifra si ritrova tra i Residui Attivi anno 2013-

3020399-PROVENTI DERIVANTI DAL TAGLIO BOSCHIVO € 18.614,39  (+ IVA?)

è ragionevole pensare che quel «business» agognato dall' Amministrazione Giorgio non ha trovato risposte dal mercato del legno.
Solo costi e spese per i cittadini di Roccasecca, a cominciare dalla parcella del l tecnico progettista forstale, dott. Petrucci di  ben € 9.449,43 +IVA.

   

BASTA CHE LE CARTE STANNO A POSTO

Così diceva e dice un noto assessore, nonchè vice sindaco del Comune di Roccasecca ...Tanto si ha sempre tempo per metterle a posto ...giusto! anche manipolando l' abo pretorio on-line.....

E'  la tenuta regolare dell' albo pretorio on.line che non ha mai  «sconfinferato», prima con la non pubblicità degli atti amministrativi, ora con la cui manipolazione grossolana degli atti pubblicizzati.
La delicata delibera di giunta n. 37/del 14.04.2014, con la quale  il Sindaco e la Giunta, all' unanimità, hanno approvato la Relazione illustrativa del Rendiconto della gestione dell’esercizio finanziario 2013 e schema di conto di bilancio 2013, già pubblicata all' albo pretorio on-line dal 24.04.2014 al 09.05.2014 in un modo, questa mattina, 28.04.2014 si ritrova allungata con i punti deliberati
Sempre la stessa delibera n.37/2014, stesso oggetto, sempre stesso periodo di pubblicazione, ma modificata nella struttura interna, con l' inserimento di ben 6 nuovi  punti deliberati, oltre i primi due già pubblicizzati il giorno 24.
Tale dilatazione oltre misura induce al pensiero che all' albo pretorio on-line, si può pubblicare alla «bell'e meglio» che tanto «l' aggiustino legale » è sempre possibile.
E, se hanno operato così «bell'e meglio» con la delibera di giunta, chissà che «maciegl»  con LA RICOGNIZIONE DEI CREDITI E DEI DEBUTI ovvero i  famosi RESIDUI ATTIVI E PASSIVI anno 2013, con particolare riguardo alla TARSU 2011

27 apr 2014

STRAORDINARIETA' PAPALE

 Oggi, 27.04.2014,  a Roma, ben 4 Papi, sulla scena della Cristianità Romana, due (Papa Francesco e l' Emerito Rassinger), concelebrano la Santità di altri due defunti ( Papa Roncalli e Papa Wojtyla).

La straordinaria ed emozionante giornata di celebrazione, anche se offuscata dalla pioggerellina primaverile, sicuramente passerà alla storia come una giornata di Festa, gioia e tripudio,  per la canonizzazione dei papi, Roncalli e Papa Wojtyla, i più amati dai Cristiani di tutto il mondo e non solo.
Da ogni parte del globo terrestre, sono migliaia i fedeli accorsi a Roma per essere testimoni della storia «UNICA» dei 4 Papi attori principali e da ieri a questa mattina all'alba un mare di folla riempie le strade della citta' in direzione San Pietro al grido di "Viva i Papi".
Il Papa Emerito Benedetto XVI, e il  Pontefice in carica, Jorge Mario Bergoglio, officieranno in «tandem» le due canonizzazioni di Papi Giovanni Paolo II e Giovanni XXIII.
San Pietro oggi è la piazza della santità, della sacralità. In questo momento è stata pronunciata la formula di canonizzazione pronunciata da Papa Francesco: "Ad onore della Santissima Trinita', per l'esaltazione della fede cattolica e l'incremento della vita cristiana, con l'autorita' di nostro Signore Gesu' Cristo, dei Santi Apostoli Pietro e Paolo e Nostra, dopo aver lungamente riflettuto, invocato piu' volte l'aiuto divino e ascoltato il parere di molti Nostri Fratelli nell'Episcopato, dichiariamo e definiamo Santi i Beati Giovanni XXIII e Giovanni Paolo II - e li iscriviamo nell'Albo dei Santi e stabiliamo che in tutta la Chiesa essi siano devotamente onorati tra i Santi. Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo".

26 apr 2014

EUROPEE 2014 ....MEGLIO DISOCCUPATI CHE RACCOMADATI

Il  Sindaco di Roccasecca, Giovanni Giorgio, con nota del 24.04.2014,  RENDE NOTO, che la Commissione elettorale comunale è convocata nella sede del Comune in pubblica adunanza per il giorno LUNEDI’ 05 MAGGIO 2014, alle ore 12,30 per procedere alla nomina degli scrutatori che saranno destinati agli uffici elettorali di sezione per le elezioni di domenica 25 maggio 2014.
Ogni qualvolta si affacci una tornata elettorale, gli iscritti all’albo degli scrutatori si fanno sempre la stessa domanda: “Ma questa sarà la volta buona che io venga sorteggiato?”
Posti pochi, albo folto, gente che puntualmente (e stranamente) è (o meglio, era) sempre presente. Questa volta, quale sarà il criterio selettivo degli scrutatori ? Il solito sorteggio in forma privatistica e non pubblica o si terrà conto dello status sociale, dando  la priorità ai richiedenti che si trovino in condizione di disoccupazione ?
L'attività di scrutatore è retribuita e può costituire per molte persone un’occasione di guadagno  in un momento tanto delicato per la situazione lavorativa.
Con l' auspicio  che la Commissione Elettorale di Roccasecca chiamata a decidere sulle nomine degli scrutatori dei seggi,  destini gli emolumenti elettorali, chiamando al ruolo di scrutatori quei cittadini che ne abbiano più bisogno di altri.

«Roccasecca Libera»  

MISTERO TARSU 2011

Tra residui Attivi, di cui alla determina n. 9/2014 del Resp. del 2° settore, dott.Lanni, sembrerebbero scomparsi quelli relativi alla TARSU 2011.....Tutto incassato e/o sgravato il RUOLO TARSU 2011 consegnato ad Equitalia ?

Il Comitato « NO TARSU», vivo e vegeto, alla lettura della ricognizione dei residui attivi, di cui alla determina n. 9/2014, ha rilevato, per quanto concerne  la TARSU 2011, quanto segue:

2011- ENTRATA TARSU €  736.697,56, 
2013 -NESSUN RESIDUO ATTIVO TARSU 2011.

Una domanda sorge spontanea:
1- Equitalia ha riscosso tutti i Ruoli TARSU 2011?
Sembrerebbe di si, visto che non c' è Traccia di Residui attivi TARSU 2011, nella ricognizione di legge del responsabile economico, dott. Lanni.
Se così...i cittadini - contribuenti di Roccasecca, possono, quindi,  dormine sonni tranquilli che Equitalia non metterà in atto azioni esecutive persecutorie per le cartelle non pagate.

25 apr 2014

LA FESTA E' FINITA DA TEMPO

Imbocco continuativo di disonestà intellettuale delle rimembranze dei "PARTIGIANI" come "UNICI EROI" della  LIBERTA' DELL'ITALIA
Oggi, 25 Aprile 2014, come ogni anno ricorre  la giornata del "RISCATTO NAZIONALE" al di là di ogni caratterizzazione di parte, è la Festa della Liberazione, dalle truppe Naziste dal territorio italiano.
Oggi è la festa di tutto il "Popolo Italiano", che nel ricordo, celebra  la fine di un incubo, fatto di bombardamenti, di rastrellamenti, di rappresaglia, di deportazioni, di ogni orrore comuni a tutte le guerre ed ad orrori che passano alla storia come crimini di guerra (breve elencazione di orrori di Sinistra-partigana e Komunisti: Piazzale Loreto-Foibe, Kulag, Polpot, Cuba, Venezuela, Corea del Nord, Cina).
Oggi non è la festa dei Komunisti-Partigiani, perchè è storia e la Storia non si può negare, ed i Partigiani erano i cattolici della Democrazia Cristiana, erano i Repubblicani i Socialisti, i Liberali, i Monarchici e i Comunisti.
Oggi è anche la festa dell' esercito italiano fedele al Re e dell' esercito  di quei popoli -Truppe Alleate -:Americani, Inglesi-francesi cui noi Italia dobbiamo dire grazie per l' aiuto incondizionato dato alla Costituzione dell' Italia Democratica -Libera.
Ma pare che i "Sinistrozzi", asserviti per l' occasione ai Komunisti,  invece di sbarazzare il campo dalle divisioni ed incomprensioni protrattresi oltre ogni ragionevole periodo storico, in costanza di campagna elettorale per il rinnovo del Parlamento Europeo, cantano a squarciagola: La canzone del Partigiano ed affiggono manifesti pubblicitari elettorali con figuranti giovani partigiani , per comprensibili, ma non legittimi motivi.
Oggi hanno dato ampia dimostraziono, di piantare la gramigna e curare l' orticello di "Sinistra" per un loro radicamento sul Democraticissimo Territorio Roccaseccano, ma hanno scelto il modo sbagliato e la giornata sbagliata oltretutto.
Oggi 25 Aprile 2014 non è  nessuna festa “comunista” o di sinistra, questa che oggi si festeggia è la festa di tutti noi italiani, si anche degli sconfitti, anche per loro, per quei ragazzi che in buona fede erano in camicia nera, convinti di essere dalla parte dell’onore della continuità.
Onore ai morti partigiani e repubblichini.     W L' ITALIA LIBERA!!!! W...GLI ITALIANI LIBERI!!!!!

STRADE CHIUSE PER FRANE ......RIAPERTURE LONTANE

E' questa, purtroppo, l' amara verità sulle strade dissestate roccaseccane, con una amministrazione immobile ed «insipiente».
Via ENRICO FERMI - Roccasecca
Lo stato di degrado e di abbandono in cui versa la cittadina che ha dato i natali al Sommo Dottore Angelico-SAN TOMMASO D' AQUINO, è indescrivibile, e stringe il cuore vedere e constatare che più passa il tempo e più la situazione peggiora.
I soldi per rifare gli immobili della Chiesa SS.AA., chiesti dal parroco, Valente, ci sono, e pure «pronta cassa», mentre le strade in «morìa».
Da anni, l' Amministrazione Giorgio, riceve continue e reiterate segnalazioni di inagibilità e pericolosità delle strade, per buche, frane e quant’altro a causa del  dissesto idrogeologico, e, a tutte le segnalazioni,  le risposte si diversificano:-  o con uno sputo di catrame, o con transennamenti perenni,  e nei casi più pericolosi con la chiusura ed impercorribilità della strada.
Caso eclatante di chiusura, che procura grave nocumento ai residenti e non solo, è la Via Enrico Fermi, arteria di collegamento di fondamentale importanza, uno dei percorsi più utilizzati dai Roccaseccani, dalla Stazione al Centro.
Tale Via E. Fermi, è chiusa da anni ormai e sembrerebbe per un contenzioso pesante tra il Comune e privati cittadini.
Ma le controversie tra privati, non possono generare il pilatesco immobilismo di un'amministrazione comunale.......
Ma se per E. Fermi c'è questa «querula» scusa dell' Amministrazione Giorgio, per le altre tante strade dove l' attraversamento  è diventato un' impresa, tanto che per percorrerle  c' è bisogno del trattore, e Via Piave una delle strade principali di Roccasecca Scalo, piena di fossi, piena di toppe, piena di brecciolini!!!!... Via Rivolta?  non ne parliamo proprio!!! Via A De Gasperi, tra crateri che si aprono improvvisamente tra toppe e toppette, Via Po lasciamo stare!!!! Via Montello le erbacce fanno parte della carreggiata!!!!  Via Cappella, Santa Maria Nuova e Vecchia senza parole!!!! Per non parlare delle strade della campagna roccaseccana!!!
Ma una domanda mi viene spontanea? Il sindaco con gli assessori e i consiglieri di maggioranza frequentano Roccasecca? Passano su queste vie? Sono mai andati a finire dentro una buca di queste?
«Roccasecca Libera» lancia un grido di dolore..... ed una domanda sorge spontanea: -«Come mai questo stato di degrado, nella considerazione che la maggior parte di queste strade, principalmente dello Scalo, sono state sistemate prima delle elezioni dal Sindaco uscente e ri- confermato,Giorgio Giovanni, circa 3 anni fa e non 30 anni fa ?

24 apr 2014

LA GIUNTA GIORGIO APPROVA IL CONTO CONSUNTIVO 2013

Ma pubblica solo il quadro riassuntivo, dimenticando gli allegati illustrativi importanti (A e B).....è normale? 

Con delibera di giunta n. 37 del 14.04.2014, il Sindaco e la Giunta, all' unanimità, approva la Relazione illustrativa del Rendiconto della gestione dell’esercizio
finanziario 2013 e schema di conto di bilancio 2013

RISULTANZE                              RESIDUI     COMPETENZA    TOTALE
Fondo di cassa al 1° gennaio 2013
Riscossioni …………………… 1.836.711,48    4.658.630,85       6.495.342,33
Pagamenti……………………..  3.090.079,25     3.195.249,42      6.285.328,67
Fondo di cassa al 31 dicembre 2013………………………………    210.013,66
Residui attivi………………       11.525.025,64   1.267.947,30      12.792.972,94

Residui passivi……………        10.567.577,05   2.668.092,72      13.235.669,77
Totale……………………………………………………                 -442.696,83
Disavanzo d’amministrazione al 31 dicembre 2013…………               -232.683,17

Comunque, ad onor del vero, i residui attivi e passivi sono stati oggetto di determina n. 9 del 09.04.2014 e pubblicata dal Resp. del 2° settore (dott. Lanni).
Residui Attivi= Crediti=Soldi Certi (?) che dovrebbero entrare nelle Casse Comunali .
Residui Passivi= Debiti = Soldi Certi che dovrebbero uscire dalla casse comunali.
La ricognizione dei Residui attivi e passivi anno 2013, pubblicata, a modesto parere di chi scrive, difetta di chiarezza, elemento indispensabile per i cittadini interessati alla «Res Publica». E, poca chiarezza, forse per nascondere qualche magagna o altro? Infatti, contrariamente allo scorso anno 2012 tantissime voci nuove e generiche, nascoste in qualche piega, le spese degli avvocati e tant' altro come le spese SAF, UNIONE CINQUECITTA', E TUTTE QUELLE CORRELATE ALLA RACCOLTA E SMALTIMENTO RIFIUTI SS.UU.

Limitatamente alla tassa sui rifiuti ecco quanto capito:

RESIDUI ATTIVI ( QUANTO, QUANDO E COME SI INCASSERRANNO)?

2008 -1020052 € 30.005,25 Tassa smaltimento rifiuti
2009 -1020052 € 32.036,63 Recupero da evasione ICI-TARSU-TOSAP
2011 -1010038 € 77.053,59 Recupero da evasione ICI-TARSU-TOSAP
2012 -1020052 € 109.982,70 Tassa smaltimento rifiuti
           1030066 € 241.187,78 Altre entrate (?)
2013 -1020052  € 290.997,93 Tassa smaltimento rifiuti
           1030066 € 190.920,89 Altre entrate (?)
     
RESIDUI PASSIVI  ( CON PIACERE SI NOTA CHE QUEL BOTTO DEL 2011-2012-SI E' RIDIMENSIONATO )

2011 -1090503 € 339.643,43 Servizio smaltimento rifiuti- Prestazioni di servizi
          1090504 €     1.530,45 Utilizzo beni di terzi
2012 -1090503 € 384.858,31 Servizio smaltimento rifiuti- Prestazioni di servizi
          1090504 €     2.053,01 Utilizzo beni di terzi
2013 -1090503 € 492.026,39 Servizio smaltimento rifiuti- Prestazioni di servizi
           1090504 €  17.705,44 Utilizzo beni di terzi

Con l' invito a tutti i Consiglieri di Opposizione, prima della discussione,  ad una analisi approfondita, non limitatamente alla ricognizione pubblicata all' albo pretorio on line, ma alle cartuccelle (le famose pezze d' appoggio) e cosa gradita la pubblicità dei Residui Passivi inerenti le spese legali.

IL POETA BONDI #CAMBIAVERSO#

Pure lui, il vate di Berlusconi #cambiaverso# Renzi. Eccoli i «piccinini» dell' Italica politica. 
BONDI ,BERLUSCONI,RENZI
Il cortigiano Bondi, non smentisce la sua natura «lecchinesca»....dopo aver difeso fino al ridicolo il Padrone Berlusconi, anche con i versi sgorganti dal suo cuore adulatore:-Vita assaporata ,Vita preceduta, Vita inseguita, Vita amata,  Vita vitale,Vita ritrovata,Vita splendente, Vita disvelata, Vita nova, #cambiaverso# il nuovo Padrone, più appetibile e sulla cresta dell' onda.
Da Destra a Sinistra,  se il Berlusca è «out», si lo abbandona per Renzi «IN»è così facile #cambiaverso#. 
E il vate cortigiano Bondi, il modo di restare a galla, lo trova in versi .....eggià gli s......restano sempre a galla 

23 apr 2014

.....E LA DISCARICA E' TRA I RESIDUI ATTIVI

Pubblicata oggi, 23 aprile 2014, copia della determinazione del 2° settore (dott. Lanni), n. 9 del 09.04.2014 avente ad oggetto: Ricognizione dei residui attivi e passivi da inserire nel conto del bilancio dell' esercizio finanziario 2013
 Il Resp. del 2° settore, dott. Lanni, ha effettuato la ricognizione dei residui attivi e passivi che, in modo semplicistico, sono i crediti e i debiti che l’ente locale, nell’esercizio di competenza non è riuscito ancora a riscuotere o a pagare.
E' una operazione molto importante ai fini della preparazione del bilancio previsionale e  per il consolidamento del bilancio consuntivo, non solo perché costituisce la continuazione dell’attività gestionale del bilancio, in termini di competenza, riferita agli esercizi finanziari chiusi, ma soprattutto perché partecipa al risultato di amministrazione nel sistema finanziario degli enti locali.
Con l' auspicio che non ci sia stata, questa volta, la gestione disinvolta dei residui attivi per occultare la realtà dell' Ente che vive al di sopra dei propri mezzi, con buchi tappati nel corso degli anni.

Tra i Residui Attivi spicca la voce del codice 3050424 - «Ristoro per istituzione discarica sul territorio» 

2008-  €  13.519,83  
2010 - €  82.065,69  
2011 - € 278.455,68  
2012 - € 435.000,00  
2013 - € 245.000,00 

Poichè la discarica è croce e delizia dei Roccaseccani, forse più croce che delizia, come mai questi residui attivi, seppur esigui, non vengono saldati dal 2008?
Ed è possibile sapere il «quantum» definito e reale che la Mad srl, la società che gestisce la discarica, ha versato alle casse comunali negli anni predetti?
E per quale motivo i Roccaseccani devono subire,oltre al danno della discarica, anche la beffa delle tasse sulla «munnezza» stellari? 
 PUBBLICITA'
TABACCHERIA FERRARI
Articoli per fumatori,valori bollati,giochi,servizi postali ,servizi vari
clicca qui

22 apr 2014

FINALMENTE LIQUIDATA LA «SANGALLI» !....PER QUALI SERVIZI ?

Il  geom. Antonellis, Resp. del VI settore del Comune di Roccasecca, con determina n. 55 del 1° aprile 2014, liquida le 8 fatture 2013, emesse mensilmente  dalla Ditta Sangalli Giancarlo & C. per un ammontare di € 333.495,44.
Una delle otto fatture della ditta Sangalli
Le fatture sono state emesse da aprile a novembre 2013, perchè a dicembre 2013, è iniziato il casotto della Procura di Monza culminato con gli arresti dei Sangalli.
Le fatture non venivano pagate dal Comune di Roccasecca per carenza di certificato antimafia che arrivava a febbraio 2014.
La determina 55/2014 è chiara: dare pubblicamente atto DELLA INFORMAZIONE ANTIMAFIA pervenuta dalla prefettura di Monza e Brianza, acquisita al protocollo dell' Ente in data 13 febbraio 2014 prot.n, 1208, dalla quale si evince che a carico dell' Impresa Sangalli Giancarlo & C. srl e delle persone facenti parte dell' asset societario, non esistono cause di decandenza, di sospensione etc.etc, per cui tutto ok e alla Sangalli si pagano le fatture emesse aprile/novembre 2013.
C' è, però', solo qualche piccola anomalia nella determina e, per quanto concerne le fatture, POI,  le descrizioni parlano così: RACCOLTA, TRASPORTO E CONFERIMENTO RSU MEDIANTE SISTEMA DI RACCOLTA PORTA A PORTA E SERVIZI COMPLEMENTARI.
Quali sono stati i  SERVIZI COMPLEMENTARI effettivamente dati dalla Sangalli?
Il ciclo dei rifiuti non è molto chiaro, chi può spiegarlo bene alla cittadinanza.
Quali benefici dal Porta a Porta con la Sangalli, sulle bollette TARES,TARI ...ETC.
Intanto, sta arrivando Equitalia che esige il saldo TARES 2013 e tutto questo risparmio non si vede, se si prende in considerazione che sulla TARES il contributo E.C.A è sparito per legge.
E paghiamo pure i SERVIZI COMPLEMENTARI che esige la Sangalli......
SINDACO GIORGIO!, HA LA CORTESIA DI ILLUSTRARE I SERVIZI COMPLEMENTARI RESI DALLA SALNGALLI ?


19 apr 2014

LO SCARICABARILE GIORGIANO con rigiro di frittata

E' un vero e proprio insulto all' intelligenza dei Roccaseccani.
Sindaco di Roccasecca - Giorgio Giovanni
Leggere sul quotidiano L' inchiesta di giovedì, 17 aprile 2014, la reprimenda del Sindaco, all' opposizione istituzionale ed ex ... ed  anche a qualche «pseudo sostenitore del bene comune», adusi, a suo dire,  ad atti riprovevoli (esposti),  tendenti solo a screditare la «sua amministrazione» e non a  tutelare i cittadini ....terminando con una minaccia: fra due anni dirò tutto dai palchi e ....«tutto verrà a galla».
Sindaco, perchè aspettare due anni ? Lo faccia subito !
Che il Sindaco Giorgio difetti di comunicazione, è notorio, e pure  che è restio ad usare la carta e la penna, e quelle rare volte che lo fa,  usa la carta dei  giornali e la penna dei giornalisti come ha fatto con «L' Inchiesta» del 17 aprile u.s.
L' articolo dettato alla giornalista è pieno di «cazzate» dalla prima all' ultima riga.
E mentre sulla prima parte mi sono già dilungata abbondantemente, sulla seconda, invece, quella più tosta dove, per farsi bello, addita, anche gli  «pseudi»:- quelli che si «ergono a tutori della legalità, quasi a voler far nascere il dubbio che in comune non si lavori nel rispetto delle regole», ne parliamo ora.
Sig, Sindaco, questo è un suo pensiero, una bella sua rappresentazione mentale che sta cercando di veicolare con esito virale sui lavoratori chiamati dall' amministrazione e che, per cause, a Lei ben note, perdono il lavoro.
E con questo suo pensiero si è rigirato diverse frittate, cercando di inculcare  nell' opinione pubblica che, se vengono revocati i lavori alle coop rosse chiamate dal Marcuccilli a sistemare il Parco Archeologio dei Conti D' Aquino, se la coop che gestiva il parcheggio dietro alla stazione, lascia i ragazzi senza lavoro, se scompare l' associazione di volontariato chiamata alla processione del Venerdì Santo, al posto dei Vigili, la responsabilità è degli esposti di Forte e degli « pseudi», sfasciatori delle regole e dell' ordine del retto agire dellì Amministrazione.
A questo punto è chiaro che tale  sistema, di virale rigiro di frittata, lo stava portando avanti pure con i lavoratori della Sangalli, che se avessero perso il posto la responsabilità sarebbe stata di AnnaMaria Blog e/o qualche altro.
Non è mica un esposto che può liquefare una coop o una associazione di volontariato e far perdere il lavoro ai ragazzi di Roccasecca ?
Quindi con quell' articolo ha mentito, sapendo di mentire.
Se l' Amministrazione e gli Amministrativi avessero operato bene, Lei lo sa benissimo, che non c' era nessun valido motivo di togliere il lavoro alle coop o alle associazioni di volontariato, nonostante tutti gli esposti della crosta terreste.
ANNA MARIA ROSSINI, A QUESTO GIOCO, NON CI STA !

18 apr 2014

L' AFFARE DEL «MENGA»

Il Comune di Roccasecca, Capofila dell' Unione Cinquecitta, a partire da questo anno 2014, viene penalizzato, con un aumento della quota associativa di 40mila euro, per aver appaltato la raccolta differenziata porta a porta con la ditta Sangalli Giancarlo & C. srl, estranea all' Unione.

ROCCASECCA
Il fatto certo ed inconfutabile è che i Roccaseccani, sono gli unici «babbei»   dell' Unione Cinquecittà, che, non solo  non fruiscono di alcun Servizio utile alla cittadina, ma ironia della sorte, oltre al danno, anche la beffa dell' aumento della quota associativa da 7.000 a 40.000, deliberato dalla Giunta, assente il Sindaco di Roccasecca, Giorgio Giovanni.
Praticamente, maggiori costi, senza avere servizi .....e Giorgio grida dai giornali, cittadini di Roccasecca, non date retta ai mistificatori, a quelli che vogliono screditare l' Amministrazione ed il lavoro indefesso che questa porta avanti per soddisfare i bisogni dei cittadini e per non  gravare sulle sulle loro tasche.
E' tutta una finta! con la Sangalli il Comune ha fatto un affare, altro che 40mila euro di esborsi all' Unione! la Sangalli versa nelle casse Comunali ben 50mila euro l' anno, .....50mila entrano e 40mila escono (vuoto a perdere).
Ma che razza di ragionamento ?!?!? Non sarebbe stato meglio, non gravare i cittadini dell' esborso dei 40mila euro, anche nella considerazione che l' Unione Cinquecittà, i SERVIZI NON LI DA' e restituire i 50mila euro ai cittadini?
E da dove spuntano questi 50mila euro? .....Il  Sindaco, prima di offendere l' intelligenza dei suoi concittadini, perchè non dà la pubblicità:
1- al contratto con la Sangalli;
2- alle fatture della Sangalli;
3- al Ciclo dei Rifiuti;
4- ai Risparmi dello sverzamento alla SAF,
5- al benfit della MAD.
6- al beneficio dei 50.000 euro ai concittadini.
Forse questi verranno alla luce nella prossima campagna elettorale ?
Se non dà la pubblicità, vuol dire che L' AFFARE SANGALLI E' L' AFFARE DEL MENGA ......E COME dice il detto ...CHI CE L' HA SE LO TENGA

LE INGIUSTIZIE DELL' AMMINISTRAZIONE GIORGIO

Premiati solo i Responsabili di Settore del Comune di Roccasecca, Fava, Munno, Marra, Ricci, Patriarca, Antonellis, mentre ai lavoratori subalterni, neppure un «cent».
Lasciate ogni speranza o voi ch'entrate
I capi-settore summenzionati hanno  intascano, per l' anno 2013,  € 12.329,31, per l' ottima performace lavorativa valutata dal Nucleo, cosiddetto, appunto, valutativo, istituito sempre con decreto sindacale n.12/2013.(cit.  Qui trovi il post. I manager che caro costano ai roccaseccani )
Sicuramente, per i loro appagati appetiti, sarà una Buona Pasqua, per la manovalanza,  «nun c' è trippa pe'  gatti»...Comunque meglio descritto in una nota di «Roccasecca Libera», che ricevo e pubblico

Ricevo e pubblico da «Roccasecca Libera»
Sarà sicuramente una buona Pasqua per i Responsabili di Settore del Comune di Roccasecca  che meno di 20 giorni fa hanno intascato cifre che vanno da 2.500 a 4.000 euro come premio di produttività per il raggiungimento degli obiettivi  dell' anno 2013. elargito loro dalla magnanima amministrazione .
Peccato , però, che poi sia i sopracitati che  altri, hanno, tra negligenze, dimenticanze, egoismi ed «italioti» scaricabarile dimenticato che tali risultati sono stati raggiunti grazie al lavoro serio ed efficiente del personale dipendente, che però non ha percepito un centesimo di produttività per l' anno 2013. 

17 apr 2014

ENNESIMO AVVISO DI GARANZIA AI LL.PP.

Ieri mattina, i Militi della Benemerita, sono stati in visita all' Ufficio Lavori Pubblici, per notificare atto di reato ex art.  328 c.p.
Vicolo Raffaele Giovinazzi  - foto di Nicola Severino
I soliti Rumors Roccaseccani  hanno dato la notizia già in mattinata, ma si sconosceva, il corpo saliente del "criminis".
Oggi un twitt, «aum aum», l' ha  notiziata ad AnnaMaria Blog che la riporta.
Riguarderebbe il fabbricato pericolante del Vicolo Giovinazzi di Roccasecca Centro, il Vicolo famoso per «Natale al Vicolo», visitato da turisti di tutto il mondo.
Poichè al Comune di Roccasecca, sono altre le priorità, da seguire con attenzione e supportare ( tipo 8mila euro per aggiustare il fabbricato della Chiesa dello Scalo) che rendere sicuro e bello il Vicolo Giovinazzi è passato in second' ordine.
Evidentemente il LL.PP. erano in tutt' altre faccende affaccendati e la pratica della messa in sicurezza del fabbricato pericolante è passata in lista d' attesa da analizzare il da farsi.
Ma , è  arrivata prima la Procura con la notifica dell' Avviso di Garanzia al responsabile ed ora ?
Sicuramente, altri soldi pubblici per avvocati difensori, tanto paga sempre Pantalone - «IL POPOLO BUE»

NON E' GIUSTO! INDIGNATEVI CITTADINI!

La Giunta Giorgio, con atto n. 19 del 12 marzo 2014, ha deliberato di distrarre dalle casse Comunali, 8mila euro per la costruzione di un manufatto della Chiesa SS.Assunta dello Scalo.

PARROCCHIA S. MARIA ASSUNTA
In un Comune come quello di Roccasecca, sgarrupato e degradato, apprendere che si fanno donazioni generose per costruzione immobili, alla grande, potente e ricca chiesa cattolica , indigna e non poco, vista la povertà galoppante in cui versa il paese.
Se ne indignerebbe persino Papa Francesco Bergoglio, che darebbe sicuramente la priorità «a dar da mangiare agli affamati e dar da bere agli assetati».
La motivazione in delibera lascia basiti: Il Parroco della Parrocchia di S. Maria Assunta, Mons. Giandomenico Valente con propria istanza prot. n 2048 /2014 ha chiesto a questo Comune la concessione di un contributo economico per la realizzazzione degli interventi di sistemazione degli spazi esterni alla la Parrocchia per la riqualificazione di detti spazi destinandoli a luogo di incontro, di condivisione e organizzazione di varie attività sociali.
A Roccasecca Centro, ci sono diversi manufatti riaggiustati, riqualificati con soldi pubblici  e che l' Amministrazione sta mandando in malora.
Perchè non destinare questi Palazzi Storici a centri aggregativi per attività sociali dei giovani ?
Siccome Roccasecca è UNA, il Parroco dello Scalo e  il Parroco del Centro potrebbero lavorare in sinergia in queste bellissime strutture aggregando il Centro e lo Scalo,...o no?
Togliere 8mila euro ai Poveri dell' UNITA ROCCASECCA, per darla al Mons. Giandomenico Valente, sa tanto di far morire il Centro per rinvigorire lo Scalo, più appetibile elettoralmente.
Comunque, questa delibera di donazione per il mattone della Chiesa dello Scalo, la Giunta Giorgio se la poteva pure risparmiare.
L' Amministrazione Giorgio, con tale atto, ha dimostrato di non avere rispetto e tan poco sensibilità per i Poveri che non riescono a sbarcare il lunario, a mettere insieme il pranzo con la cena.
VERGOGATI  AMMINISTRAZIONE GIORGIO!

IL RITORNO DEI VIGILI «ON THE ROAD»

I Vigili Urbani di Roccasecca, Paolo Vicini, Ercole  Marsella, Antonio Paliotta ed Angelo Ricci da oggi, 17.04. 2014, in "turnazione", così deciso  dall' Amministrazione Giorgio.

La Polizia Municipale di Roccasecca sarà, dalla mattina alla sera, tutti i giorni, sul territorio, battendolo a tappeto, a salvaguardare l' ordine pubblico, la pubblica sicurezza, a far rispettare il codice della strada,  frenare la piccola criminalità etc.etc.
Vi pare poco? E no proprio no, perchè  con la loro presenza su strada, la Comunità Roccaseccana, soprattutto gli anziani ed i bimbi saranno più tranquilli ed al sicuro da  qualsiasi attacco, piccolo o grande alla loro incolumità.
Ma è da rimarcare, se caso mai ce ne fosse bisogno, che la Polizia Municipale, fino a ieri, non era a « tempo pieno», per scelta della politica di Giorgio, che ha destinato tutti fondi ai Capi Settori (così da Rumors) e per l' importante Servizio dei Vigili non c' era moneta, ma venivano chiamati a fare servizio d' ordine indispensabili, con una semplice «ordinanza» e «aggratis».
Ora, con il ripristino della «turnazione»   pare che «la moneta» sia disponibile e fruibile anche dai Vigili Urbani, per il loro importante ruolo di Tutori della Cittadina e dei Cittadini di Roccasecca.
Ma non è per caso, che, c' è stata questa strategia ripristinatoria, per non incorrere nei «casini» delle processioni precedenti, come quella del Venerdì Santo allo Scalo, quando, il Sindaco preferì chiamare e pagare un' associazione privata e non pagare i suoi Vigili Urbani di Roccasecca?.
Vabbè! sia come sia, da oggi, automobilisti dalla facile sosta selvaggia, ragazzini con i motorini dalla potente  sgommata e tutti i non rispettosi delle Leggi, state attenti, sono «ON THE ROAD», dalla mattina alla sera  i Vigili, Paolo Vicini, Ercole  Marsella , Antonio Paliotta ed Angelo Ricci.

16 apr 2014

SOLIDARIETA'

Solidarietà ai Vigili di Roccasecca, Paolo Vicini, Ercole Marsella, Antonio Paliotta e Angelo Ricci, da «Roccasecca Libera»

Ricevo e pubblico
«Roccasecca Libera», ha  appreso dall' albo pretorio on-line, delibera di giunta n. 9 del 12.02.2014, che alla Procura di Cassino- n.1319/13  registro generale notizie di reato ( R.G.N.R)-si è dibattuto un procedimento, poi rinviato, dove il sindaco pro-tempore, dott. Giovanni Giorgio risulta essere persona offesa dagli imputati, in seguito, acclarato,  essere i Vigili di Roccasecca, e che il Sindaco si è costituito parte civile con la difesa dello studio legale Salera, parcella onnicompresiva, a carico dei Roccaseccani € 4.480,40.
Dagli organi di stampa sembrerebbero essere, Ercole Marsella e Paolo Vicini, i vigili roccaseccani, dal coraggio encomiabile, che avrebbero  sporto diffida in autotutela, volta ad ottenere provvedimento di annullamento del precedente atto amministrativo di nomina del responsabile del Comando dei Vigili Urbani-V settore- dott. Massimo Marra.
«Roccasecca Libera» non può sottacere la propria vicinanza ai Vigili che con questo atto hanno dato un altro forte segnale di incoraggiamento ai Roccaseccani :- di riscatto e di sfida-.
Ora, tralasciando gli atti giudiziari e stragiudiziari, posti in essere da ambo le parti, il cui compito di dipanare la matassa spetta esclusivamente agli organi preposti ed investiti, con l' auspicio che la Giustizia si riveli veramente giusta, quello che preme a «Roccasecca Libera» è portare all' attenzione pubblica la «querelle» tra Vigili e Sindaco,  che caro costa ai Roccaseccani,  i vigili sono le vittime in assoluto e difendendo loro, difendono tutti i Cittadini dai soprusi di una amministrazione sempre più «matrigna»
I due militi dall' onore immacolato, uomini di altissimo spessore umano e civile, mobbizzati dal Sindaco Giorgio con reiterati atti amministrativi discutibilissimi e censurabili dal punto di vista del diritto amministrativo, diritto del lavoro  e soprattutto, dal punto di vista umano, con quest' ultimo atto di diffida in autotutela, hanno tirato fuori la grinta di una giusta reazione umana, della nobiltà d' animo infangata, di chi non ce la fa più a subire e non intende subire oltre, passivamente, le forme persecutorie di emarginazione messe in atto dal Sindaco e dalla sua sua giunta e lo realizzano con dispendio notevole di denaro e di stress psico-fisico, per salvare l' onore e non soccombere alle ingiustie della P.A.
Roccasecca Libera esprime ai Vigili Marsella e Vicini, piena solidarietà  e pieno sostegno morale, coscienti delle ragioni e delle loro verità difensive.
Come dimenticare l' umiliazione del Marsella e del Paliotta, quando insieme a Parisi ed Antonellis, vennero sbattuti al cazzeggio dell' Ufficio Tributi con delibera di Giunta n. 86 del 7/9/2012, assemblati in una improvvisataTask Force Tributi quanto inutile, visti i risultati.
Forse a continuare il lavoro della società romana «Kibernetes», costata ai Roccaseccani ben € 32mila euro?
E come dimenticare l' umiliazione mobbizzante subita dal Comandante Paolo Vicini, all' annuncio del concorso, per occupare il posto di Comandante della Municipale a soggetti muniti di alte professionalità e con chiamata diretta del sindaco, e, su intuitu paersone, eccoti pronto assunto il dott. Massimo Marra, scelto tra una diecina di curricula, pare ben più meritevoli ?.
«Roccasecca Libera" invita il Sindaco Giorgio a rendere pubblici:
- i curricula di tutti i concorrenti al posto di Comandante;
- la relazione pro-veritate dell' Avv. Salvatore di Pardo;
-la diffida in autotutela dei Vigili Marsella e Vicini
Bastano questi documenti per far esprimere ai Roccaseccani, un corale ringraziamento a Tutti i  Vigili di Roccasecca, perchè, difendendo loro stessi, difendono tutti i Cittadini di Roccasecca.

USO ED ABUSO DELLE STRUTTURE PUBBLICHE

IL PD ROCCASECCANO, HA PERSO I LOCALI della Sez. «Sandro Pertini», e le primarie, per eleggere Renzi ed il resp di Partito della  Regione Lazio, grazie al «Potente» Sindaco Piddino, Giorgio Giovanni,  si sono tenute per ben due volte nei locali pubblici, Biblioteca Comunale e Delegazione Comunale, senza servizio d' ordine  e presumibilmente senza richieste ed autorizzazioni di legge. 
Alcuni componenti alle elezioni del Partito Democratico a ROCCASECCA -Delegazione Comunale
Sicuramente, senza servizio d' ordine, lo ha stigmatizzato in una nota, il Comandante della Polizia Municipale, dott. Massimo Marra: «stante l' assenza di espressa e specifica disposizione di servizio, lo scrivente Comando non ha svolto alcun servizio d' ordine».
E chi doveva disporre il servizio? Il Sindaco Giorgio, forse ? o chi altri?
Chi ha permesso questo uso ed abuso delle strutture pubbliche per fini «privati" del Partito Democratico? e perchè nessuno è intervenuto fino ad oggi a chiarire alla Cittadinaza?
Il fatto incontrovertibile è che il Partito Democratico ha usato ed abusato delle strutture pubbliche -Biblioteca Comunale di Roccasecca-Centro e Delegazione Comunale-Roccasecca Scalo in ben due occasioni di elezioni:-Primarie per la scelta del Premier di Partito e Primarie per la scelta del Resp.Regionale di Partito.
Ed è  «inammissibile che qualcuno possa avere autorizzato l’uso di tali locali per fini “privati” come lo svolgimento delle primarie di un partito politico».
   

15 apr 2014

INNO ALLO SCIALO ROCCASECCANO

Il comune dissanguato,
dal Massimo Marra, nominato; pur non avendo requisito ( di ps) fu dal Sindaco  insignito

Comandante a tempo un anno
ed ancora per un altr' anno, tanto al sindaco piace tanto il cantante «Gaetano» e la canzonetta
«spendi, spandi, spendi  effendi» ace prosperità e lunga vita al sultano

Il dinero non è suo,  ma gestirlo gli compete,
tanto, lui, ha scoperto, che il suo Popolo è buonista
non si indigna e non si arrabbia
ma sopporta e paga sempre le gabelle che lui impone.
Può scialare in allegria, senza intoppi e senza freni
nella sua dissennata gestione della «res publica»

14 apr 2014

L' AVVENTURA CONTINUA...MARRA, PARTE SECONDA

Con atto  n. 34 del 09.04.2014, la giunta Giorgio Giovanni,  proroga l'  incarico di Responsabile della Polizia Locale di Roccasecca, per un altro anno (fino al 14 aprile 2015),  al dott. Massimo Marra da Mignano Montelungo (CE) .

I cittadini-contribuenti di Roccasecca, auspicavano un minimo di buonsenso e razionalità, dalla Giunta in carica, ed un ravvedimento operso a chiusura dell' incarico annuale al responsabile della Municipale, figura monca ma a stipendio intero di D1.
Non interessa minimamente, alla Giunta Giorgio, che il Marra non abbia ancora i requisiti completi per svolgere il ruolo di Comandante, non può maneggiare le armi e difendere in caso di necessità, come stigmatizzato pure dall' avv. pro-veritate,  Salvatore Di Pardo : Il Sindaco può assumere, ma tenere presente l' art. 5 L.65/86, dove prevede, per completezza, tra le funzioni di cui è investito  il soggetto chiamato  a svolgere il servizio di Polizia Municipale, c' è  quella delle Funzioni ausiliarie di Pubblica Sicurezza, e che tale funzione viene  attribuita dal Prefetto, previa comunicazione del Sindaco....
Perchè il Prefetto non ha dato la funzione? E perchè il Sindaco l' ha assunto ed oggi,  ha dato pure la proroga?
Recita la delibera n, 34/2014, la giunta ha prorogato l' incarico di responsabile al Marra, perchè ha dimostrato caratteristiche e capacità adeguate,....a deguate a che?   ed al fine di garantire continuità, efficacia ed efficienza all’attività di competenza del settore Polizia Locale, stante, nell’attuale assetto organizzativo del settore in questione, la mancanza di specifica figura professionale in possesso dei requisiti previsti per l’incarico in parola......ed anche su questo punto ci sarebbe molto da disquisire mettendo a raffronto con la responsabilità del settore LL.PP dato ad un dipendente geometra e che lavora pure a part time.
E ciliegina sulla torta che chiude le motivazioni della proroga: Il Comune di Roccasecca non si trova in condizioni economiche deficitarie, e che la spesa per detto incarico non rientra nei vincoli per le assunzioni flessibili posto che le funzioni di polizia locale rientrano nei servizi essenziali che solo il Comune può svolgere e quindi infungibili.
Ma se l' importante Servizio di Pubblica Sicurezza, il Marra non lo può svolgere, perchè gli è stato prorogato l' incarico ? Era proprio necessario, per un altro anno, questo sperpero di soldi pubblici ad un responsabile a FUNZIONE MONCA?

13 apr 2014

PACE NEL CUORE....LA DOMENICA DELLE PALME

Mai, come in questo momento, la domenica delle Palme, la Domenica della Pace è stata, non solo festeggiata, ma sentitamente ed umilmente  festeggiata, con ramoscelli  d' ulivo


Abbiamo Papa Francesco che ci  rievoca l'ingresso trionfale di Cristo, come un  Re,  a Gerusalemme in sella a un asino, con la folla che lo salutava agitando rami di palma.
Il popolo, radunato dalle notizie dell’arrivo di Gesù, stese i mantelli a terra, mentre altri mozzavano rami dagli alberi di ulivo e di palma, e agitandoli festosamente gli rendevano omaggio.
Papa Francesco, Cristo in terra, una testimonianza di rinnovamento della Chiesa, una chiesa portatrice di Pace, Amore, Fratellanza per tutti.
Ama il prossimo tuo come te stesso......e non solo a chiacchiere, ma con i fatti

AUGURI A TUTTI DI PACE- AMORE-E SERENITA' 

12 apr 2014

I «NANI» PIDDINI DI ROCCASECCA

Pochi ed in perenne litigio per la «cadrega», ma si reputano «forti» perchè appoggiati dal piccolo potere paesanotto ....e poi, c' è pure qualche «uapp e cartone» che sproloquia.

Il PD Roccaseccano, dalle finte primarie, per il rinnovo della sezione locale «Sandro Pertini» a quelle della direzione Provinciale, alle primarie aperte per il rinnovo del segretario regionale, queste ultime tenutesi il-legittimamente nelle strutture pubbliche: Biblioteca e Delagazione, è stato un susseguirsi di «scazzi» tra loro.
Se ne son dette di tutti i colori, i defenestrati e il nuovo segretariato, chi voleva tenersi la segreteria locale e quelli che gliela hanno scippata, con modi «mooltoo democraticiiiiiiiiii»,  a detta dei perdenti, tessere fasulle e voti di scambio ...ahahahahha viva le primarie della democrazia Piddina.
Ora sembrerebbe tutti in riga con un bell' accordo firmato, da qualcuno detto da manuale Cencelli.
Come al solito, qualcuno/a è stato/a accontentata e l' ira funesta è rientrata.
Ma alla Destra di Roccasecca, delle vostre sconcezze poltronistiche non gliene po' frgà de' meno, nella considerazione che a Roccasecca siete stati, siete, e sarete sempre «IL NULLA DELLA POLITICA». 
Siete rappresentati, a livello locale, da un Sindaco pluri indagato ed imputato in un processo per reati ambientali,  e i vostri affarismi di sistema non vi porteranno da nessuna parte.

11 apr 2014

IL SINDACO GIORGIO IMPUTATO

DA INDAGATO AD IMPUTATO, per  «deposito incontrollato» all' ex Mattatoio di Via Enrico Fermi, che era stato messo sotto sequestro dai Carabinieri al comando del Maresciallo Bottone ad ottobre/2012.
IL SINDACO PIDDINO (PD) DI ROCCASECCA - GIORGIO GIOVANNI -

Rumors di Cassino hanno riferito che ieri, presso IL TRIBUNALE PENALE si è tenuta la causa che vede imputato il Sindaco di Roccasecca, Giovanni Giorgio.
Sembrerebbe, quindi, che il reato ascrittogli ha trovato concordi i Magistrati delle Indagini Preliminari, per rinviarlo a Giudizio.
I Militi avevano  trovato l' ex mattatoio di Via Enrico Fermi, pieno zeppo rifiuti speciali, frigoriferi, materassi, oggetti ferrosi e tant' altro...praticamante, il comune, stoccava questi oggetti ingombranti e quant' altro senza le necessarie autorizzazioni della Regione Lazio.
E per il Sindaco, dr.Giovanni Giorgio, è scattata l' ennesima denuncia per "Deposito incontrollato".
La memoria difensiva del suo legale di fiducia, pagato con i soldi dei Roccaseccani, ha sortito l' effetto di dimostrare che è stato commesso l' abuso, sempre se  è vero che ieri c' è stata una udienza al Tribunale Penale, che lo vede IMPUTATO.........

SINDACO IMPUTATO! SEI AL CAPOLINEA! DIMETTITI!

E' IN ARRIVO IL SALDO TARES 2013, CON AVVISI DI PAGAMENTO EQUITALIA.

E' la Buona Pasqua dell' Amministrazione in carica, capitanata dal Sindaco Giorgio Giovanni. Ruolo saldo TARES 2013 in mano ad Equitalia e liquidate pure spese di € 2.037,90 comprensiva di IVA, in favore di POSTE ITALIANE SPA per stampa e spedizione lettere ai contribuenti.(det. n. 7/2014 sett.7°)

Il Responsabile del 7° settore, dott. Marcello Lanni, atto n.8 del 26.03.2014  DETERMINA.
1- approvato e reso esecutivo mediante apposizione del visto, il RUOLO PRINCIPALE SALDO TARES ANNO 2013, di articoli 2171 di € 136.522,00;
2- Disporre la tempestiva consegna del ruolo, come sopra formato al competente Concessionario della riscossione EQUITALIA SUD SPA.
Comunque nella delibera di Consiglio n.10/2013, l' assessore al Bilancio, Carmine Guerrino Torriero lo aveva fatto capire, tra le righe....altro che riduzione dei costi! altro che meno tasse!
Oh! tutto chiaro, finalmente!
Il salasso Tares si è consumato, alla faccia dei cittadini-contribuenti chiamati ad esalare l' ultimo respiro, saldare  dopo gli acconti pagati- l' 80%+ lo 0,30%, altro che riduzione per il piccolo costo ( € 504.000) della Raccolta Porta a Porta Sangalli Giancarlo &C.srl.
Comunque, si doveva coprire quanto preventivato a novembre 2013

dal bilancio di previsione 2013 approvato il 30 nov. 2013 tot. € 827.188,00

Servizio 5  ( Servizio smaltimento rifiuti)

Personale 133.247,00......
Acquisto di beni di consumo e/o di materie prime....5.000,00
Prestazioni di servizi ....486.000,00+124.000,00= 610.000,00 oltre IVA
Utilizzo di beni di terzi  19.000,00   1.000,00.....20.000,00
Imposte e tasse   8.941.

A Roccasecca c' è qualcosa che proprio non va ......Cittadini!  Svegliaaaaaaaa!

I PUNTI OSCURI DELLA SANGALLI ROCCASECCANA

SONO TANTI I PUNTI OSCURI DELLA RACCOLTA DIFFERENZIATA, PORTA A PORTA:-Dalla fumosa gara di appalto chiusasi con la non pubblicità dell' aggiudicazione ...alla non pubblicità del contratto....al Comune di Roccasecca che non paga le fatture emesse dalla Sangalli, per carenza di «Antimafia», o forse perchè non rispetta il capitolato d' appalto?  
BUCO NERO, MOLTO NERO,NERO,NERO..........
Roccasecca festeggia il 1° anno di raccolta differenziata con la Ditta Sangalli Giancarlo & C. srl, che svolge il servizio porta a porta, la tecnica di gestione dei rifiuti che prevede il periodico ritiro presso il domicilio dell'utenza del rifiuto urbano prodotto dalla stessa.
Per amore della verità, la Ditta Sangalli, che si è aggiudicata l' appalto, a detta del Sindaco Giorgio, per la modica cifra di € 504.000,00, svolge con puntualità, tranne piccoli disguidi, il ritiro periodico dell' umido, del secco, della carta e della plastica, mentre altri servizi che si era impegnata a svolgere con il capitolato della gara di appalto, vinta a gennaio 2013, non li fornisce punto o con qualche discontinuità.
Ad oggi, 09.04.2014, non è stato ancora data la pubblicità al contratto sottoscritto dalla parti - «Sangalli-Comune», contratto che stigmatizza diritti e doveri per i contraenti...perchè ?
Sembrerebbe che la Sangalli effettui esclusivamente il Servizio Porta a Porta e latiterebbe  sugli altri in capitolato, perchè ? Il contratto, diverso dal capitolato per cui si è aggiudicata la gara,.... o altro?
«Mistero» sul contratto, anche se qualche notizia ogni tanto trapela dal Palazzo Boncompagni-Ufficio LL.PP.- come quella di fine dicembre, del Resp. di settore, che, incalzato da alcuni cittadini ebbe a dichiarare  : -Il contratto è stato firmato una settimana prima dell' arresto dei Sangalli, ma non si dà ulteriore corso all' iter di perfezionamento, essendo in attesa del certificato antimafia e se non arriva l' antimafia, non si paga il servizio svolto ed in corso di svolgimento.
Stiamo spegnendo la prima candelina del porta a porta con la Sangalli Giancarlo &C. e  il contratto ancora non reso pubblico, ma da un  quotidiano, il Vice Sindaco Torriero, ha  dichiarato qualche giorno addietro,  che  l' Antimafia è pervenuta... La Sangalli  tutto ok,.... la percentuale della differenziata al 70% ed in pagamento  la prima mensilità di € 42.000 alla Sangalli (ndr lunedì scorso).
Insomma, su un debito certo di € 504.000, si è pagato solo € 42.000 (?).
Ora, «Roccasecca Libera», che si è vista aumentare, e pure profumatamente, la TARSU-TARES-TARI-TASI, se la differenziata è al 70%, il ritorno nelle casse comunali, che il Sindaco Giorgio aveva detto in Consiglio Comunale, del 15%, c' è stato o ancora non è stato quantizzato?
Il «Mistero»  si infittisce e, allo stato dell' arte, non resta che puntualizzare:
1- Contratto non pubblicato, forse qualche discrepanza con il capitolato;
2- Altri Servizi appaltati, oltre il porta a porta, non dati dalla Sangalli;
3- Debito Sangalli del 1°anno, di € 504.000, assolto solo marginalmente (€ 42.000), ma, pare, nessuna determina nè di impegno, nè di pagamento all' albo pretorio on-line;
4- e il famoso 15% del 70%, pare, non entrato nelle casse Comunali, anche questo non reso pubblico albo pretorio on-line.
La nuda, cruda ed amara verità è questa : Roccasecca è dis-amministrata dal Sindaco Giorgio e dalla sua giunta, nella più completa intrasparenza omissoria.

07 apr 2014

PROROGA SANATORIA CARTELLE EQUITALIA

Il Ddl. di conversione del DL 16/2014, meglio conosciuto come il decreto Salva Roma ter, prevede anche la proroga della rottamazione delle cartelle,  al 31 maggio 2014.

La proroga del «Mini Condono Equitalia» è identica alla precedente e si potrà saldare in una unica rata, tutte le tipologie di multe e cartelle sospese come nelle sanatorie e condoni precedenti senza interessi e senza mora.
I contribuenti che hanno ricevuto le cartelle esattoriali  entro il 31ottobre 2013 e non hanno pagato ad Equitalia, possono estinguere il proprio debito originario, senza pagare la ritardata iscrizione a ruolo e senza pagare gli interessi di mora, praticamente,  l' imposta o la tassa + l' aggio dovuto ad Equitalia.
Questo mini condono è valido fino al 31maggio 2014 .....chi vuole sanare le cartelle Equitalia, compresa la TARSU 2011, ha di tempo fino al 31 maggio 2014
L’emendamento precisa inoltre che “restano comunque dovute per intero le somme da riscuotere per effetto di sentenza di condanna della Corte dei Conti”.
Resta inteso che bisogna pagare il 100% del debito scaduto, in un' unica soluzione.

LA VERITA' E' SEMPRE ILLUMINANTE

Aldo Moro: «Quando si dice la verità non bisogna dolersi di averla detta. Ci aiuta ad essere coraggiosi».......L' Europarlamentare Piddino, Francesco De Angelis, non dice la verità sulle «Gole del Melfa», anzi, mente spudoratamente, solo  per acchiappare i voti alle prossime elezioni di maggio, per riposizionarsi sulla poltrona di Strasburgo. 


LE GOLE DEL MELFA - TRACCIOLINO --ROCCASECCA-


Leggere sul quotidiano «Ciociaria Oggi», domenica 06.04.2014, del plauso che l' onorevole Francesco de Angelis (PD) fa al Commissario della Provincia di Frosinone, Giuseppe Patrizi, gratificandolo con il merito di aver preso a cuore lo sblocco dalle pastoie burocratiche, dopo venti anni,  risolto la questione dei lavori, la messa in sicurezza e riapertura della strada del «Tracciolino», quella strada che collega Roccasecca a Casalvieri, attraversando  le famose «Gole del Melfa», ha indotto, «Roccasecca Libera»,a qualche piccola riflessione.
Intanto, la buona novella è che dopo venti anni la strada è messa in sicurezza e si riapre e nell' attesa prepariamoci pure alla parata d'ordinanza acchiappavoti piddini, con fanfara, della nomeklatura Roccaseccana, capitanata dal Sindaco Giorgio (PD), da quella dell' Unione Cinquecittà, capitanata dal Sindaco di Colle San Magno Di Nota (PD), e quella  del  Commissario Patrizi che presenzia a tutte le parate Piddine e certamente se non Nicola Zingaretti, quasi sicuramente dell' Assessore Refrigeri che si è impegnato al ripristino dell' acqua naturale captata da ENEL.
CADUTA MASSI -TRACCIOLINO-ROCCASECCA
Detto ciò, il ventennio di abbandono e di disinteresse della «Gole del Melfa» è stato merito delle amministrazioni provinciali dello stesso De Angelis e del Kompagno Scalia....loro hanno governato sempre il territorio Ciociaro e dell' Alta Terra del Lavoro, ininterrottamente, portandolo ad essere la «Pattumiera del Lazio», con una povertà galoppante ed un degrado socio-economico-finanziario.
Ad ogni elezione il Partito Democratico e lo stesso De Angelis, arriva , si impegna in promesse acchiappaconsenso, vince e risparisce.
Per amore della verità è  l' Amministrazione Iannarilli che ha sbloccato   quel milionetrecentomila euro, Fondi POR-FER, per la rimozione delle principali situazioni di pericolo per caduta massi lungo la strada provinciale n. 7 Roccasecca Casalvieri, dal Km 5,000 circa al Km 15,500 circa" ed ha appaltato i lavori.
Sempre la Giunta capitanata da Antonello Iannarilli, accolse ed avviò un progetto ideato dall' assessore alla cultura ed ex sindaco di Roccasecca, Antonio Abbate, progetto  di valorizzazione e tutela delle Gole del Melfa tutto incentrato sul patrimonio storico e naturalistico dell’area dal significativo titolo  “Sulle tracce di Mefite”, che mirava  all’istituzione di un Monumento naturale o riserva naturale di quella splendida zona - un vero e proprio gioiello paesaggistico -
Che fine ha fatto questo progetto di grande spessore, che ripercorre all’indietro i sentieri della storia, approdando al periodo delle popolazioni italiche che veneravano una dea, Mefite, legata alle acque e protettrice della fertilità dei campi e degli animali.?
Ora tutto congelato, perchè l' edea era del politico di Destra?
Comunque caro On.le  De Angelis, la prossima volta,  diamo a Patrizi e Refrigeri  quel che è di loro spettanza e diamo a Iannarilli,  quello che è di spettanza di Iannarilli.
LA VERITA' E' SEMPRE ILLUMINANTE !

05 apr 2014

LAVORI PUBBLICI-L' UFFICIO CHE SCOTTA

L' UFFICIO LAVORI PUBBLICI DEL COMUNE DI ROCCASECCA SENZA FIGURA APICALE ......sembrerebbe, che il Responsabile, qualche giorno addietro, abbia dato le dimissioni e/o addirittura, lettera di licenziamento....e guarda caso si sono sbloccati i pagamenti delle fatture  alla Sangalli Giancarlo & C. srl e gli operai riconfermati per un anno......grazie a CHI? Chi sa che parli ....

Per un altro annetto, tranne «impiccetti» in corso d' opera, gli 8 operai di Roccasecca, della Ditta Sangalli potranno  lavorare e #staresereni# è quello che c' è scritto sul quotidiano L' Inchiesta di oggi, 05.04.2014.
Il Comitato «NO TARSU», il Comitato «BASTA ETERNIT-FIBRA KILLER», e «Roccasecca Libera», hanno insistentemente richiesto, per iscritto e verbalmente, al Responsabile, presunto disimissionario, e al Responsabile della Trasparenza, Segretario Comunale, la pubblicità del contratto stipulato tra il Comune di Roccasecca e la Ditta Sangalli Giancarlo & C. srl e per quale motivo il Comune non pagava  le fatture esibite dalla ditta aggiudicataria dell' appalto della raccolta differenziata porta a porta.
Ad oggi, il contratto mai pubblicato sull' albo pretorio on-line, e le fatture mai pagate,  per Certificato Antimafia, non pervenuto, così disse l' allora Resp.
Con somma gioia, dal giornale di oggi si apprende che, l' Antimafia pervenuta... La Sangalli  tutto ok, la percentuale della differenziata al 70%, e lunedì prossimo si pagherà la prima tranche dei 42mila euro mensili che l' Ente deve versare alla società che per un anno ha assicurato la differenziata e gli altri servizi pattuiti (parole e musica dell' assessore al bilancio, Carmine Guerrino Torriero)......Intanto il Responsabile si dimette.
C' è qualcosa di stonato nella suddetta musica, e se il servizio di raccolta differenziata è ok, gli altri servizi pattuiti, no sicuramente, discordano con il capitolato di appalto per cui la Sangalli si è aggiudicata il servizio, e, poichè il contratto non è stato reso pubblico, tale omissione è di una gravità mostruosa, sicuramente.
Si differenzia al 70%, benissimo e quali benefici derivano ai cittadini-contribuenti?
E come mai in dodici mesi non è stata pagata la Sangalli ?
E perchè solo una briciolina di un mese (€ 42.000) e non i 12 mesi (€ 504.000) se le casse sono floride?
«Roccasecca Libera», come San Tommaso Apostolo, dice:

FUORI LE CARTE :  CONTRATTO E ANTIMAFIA 
«SE NON VEDO...NON CREDO» 

 

IL DEUS EX MACHINA DI ROCCASECCA

Carmine Guerrino Torriero, Vice Sindaco, nonchè assessore al bilancio, con il solito umorismo «d'accatto», discetta sul «NULLA», non fa capire «NULLA» e non chiarisce «NULLA», ai Cittadini-Contribuenti di Roccasecca, sulla TARES 2013 e sulla quota associativa di 40mila euro imposta dal Carrozzone Piddino 5Città.

Torriero Carmine Guerrino
Sul quotidiano «L' Inchiesta» di oggi, 05.04.2013, l' acculturato vice sindaco di Roccasecca, cita Menenio Agrippa, con lo scopo di denigrare ed irridere, ma fa solo pena il suo misero sarcasmo, fuori tempo e fuori luogo.
Agrippa Menenio Lanato, in latino Agrippa Menenius Lanatus  è stato un politico romano, membro della gens Menenia, che nelle lotte fra patrizi e plebei, fu considerato un uomo dalle opinioni moderate che ebbe la fortuna, rara nei conflitti civili, di essere apprezzato e stimato da entrambe le parti.
Ora, che la scadenza del conguaglio TARES sia a Marzo o ad Aprile, questo a poco importanza, quello che interessa al cittadino-contribuente,  è il «quantum», caro assessore Torriero.
E sicuramente sarà un «BOTTO»,  vista la base di partenza TARSU 2011,  ed è per questo e solo per questo  che l' Amministrazione non ha avuto e  non ha il coraggio di esprimersi e pubblicizzare il «quantum esborso».
Il Comitato «NO TARSU» non dimentica e mai, come  in questa circostanza, ha le antenne connesse con il Palazzo Boncompagni....
La verità è che con quel comunicato stampa, non ha informato i cittadini che oltre a preparsi al «BOTTO TARES 2013», si devono attrezzare per la quota associativa che l' Unione Cinquecittà reclama ed esige solo da Roccasecca ed ammonterebbe ad € 40mila circa e senza avere uno straccio di Servizio.
Comunque, lo strano silenzio dell' Amministrazione Giorgio,  Sindaco Piddino e dell' Ente 5C con il Presidente Di Nota,  Piddino, puzza di bruciato mille miglia....
Perchè l' Unione Cinquecittà non mette  in mora Roccasecca che non paga le quote associative? a Quanto ammontano i debiti di Roccasecca ? questo, vogliono sapere i Cittadini-Contribuenti, caro assessore al bilancio, Torriero.
Date risposte concrete, non querelle sul «NULLA».

04 apr 2014

BRAND

Anche ANNA MARIA ROSSINI ha il suo BRAND

GRAZIE, CIOCIARIA OGGI!

IL GIORNALE CHE DA' SPAZIO A « ROCCASECCA LIBERA», LA VOCE DEI TANTI CITTADINI che non si rassegnano, e non intendono subire oltre, le angherìe di una Amministrazione inconcludente, insignificante ed inefficiente.


CIOCIARIA OGGI  DEL 03.04.2014

«LA SAGA» DELLE LITI E DEGLI AVVOCATI GETTONATI

L' Amministrazione Giorgio sperpera fiumi di soldi, scippati dalle tasche dei Roccaseccani con TARSU, TARES etc, per foraggiare studi legali Piccoli o VIP, i primi a basso costo (€ 1.000/1.500) i secondi ad alto costo ( € 3.000/.5000 +), i piccoli sono Roccaseccani, i secondi Stranieri (a Roccasecca), questi ultimi chiamati per resistere alle giuste rimostranze come quelle del Comitato «NO TARSU» e alle rimostranze dei Vigili Urbani «Mobbizzati»

Grazie all' insistenza di «Roccasecca Libera», l' albo pretorio on-line comincia a dare piccoli segnali di funzionamento con  la pubblicazione delibere di Giunta e di alcune determine dei Responsabili di Settore;  non brillano certo, per trasparenza, il Settore LL.PP. e Settore Urbanistica,..... scarsa pubblicità o scarso lavoro del settore?
Il lavoro della Giunta Giorgio si sostanzia, invece, in delibere di creazione di «carrozzelle» per piazzamento a beneficio di  amici, e/o amici degli amici degli amici, per incarichi esterni a tecnici e, soprattutto, per incarichi a legali.
Ecco, dall' inizio dell' anno, per chi segue l' albo Pretorio on-line, nella maggior parte dei casi, la Giunta Giorgio si è riunita perchè dice che è stata chiamata in giudizio e ravvisando la necessità di resistere, dà l' incarico a, per quelli che ricordo a memoria e che sono i più gettonati: Chiappini, Rezza, Gentile e Salera.
Ecco, due casi di chiara «nomenklatura» Giorgiana:
-la delibera di Giunta n. 33 DEL 02.04.2014, a basso costo all' Avv. Teresa  Rezza (€ 1.000,00 oltre spese vive I.V.A, C.P.A);
- la delibera di Giunta n. 22 del 20.03.2014, ad alto costo, all' Avv. Sandro Salera ( € 3000,00 + i.v.a e c.p.a.).
E' appena il caso di sottolineare che, quando si tratta di resistere alle azioni giudiziarie che riguardano personaggi pesanti, amici e/o  parenti dell' amministrazione, si usa la delicatezza  di non menzionare nomi e codici fiscali, quando si tratta di avversari al Regime , si sbatte on-line nome, cognome e codice fiscale e «indirizzo»,  alla faccia della privacy.
Come, l' ultimo incarico deliberato all' avvocato Salera (n. 22/2014), per resistere alle richiesta avanzate da un encomiabile Vigile Urbano che «Roccasecca Libera» sostiene ed onora.

02 apr 2014

OPERAI SANGALLI.....NON AVETE CAPITO UN CAZZO !

ATTENTI AL VOSTRO SINDACO... NO AD ANNAMARIA BLOG....CADERE NELLA TRAPPOLONA DEMAGOGICA  DEL « PICCOLO POTERE PAESANO» E' facile.

Sindaco di Roccasecca - Giovanni Giorgio
E' facile, troppo facile, usare il bisogno di lavoro come leva per asservire ed è pure comprensibile, la preoccupazione degli 8 operai della ditta Sangalli sulla tenuta del posto di lavoro, in questo momento di crisi,  di « guai» della Sangalli e della «sprecopoli»  Amministazione Giorgio, ma no sono giustificati gli insulti e il reponsabilizzare chi non ha «potere» e neppure facoltà.
AnnaMaria Blog è stata... è... e sempre sarà, vicino agli operai, alle famiglie e ai più deboli, nonostante le «malelingue» paesane che sputano fiele sull' unica persona, sull' unico sito web all' avanguardia dell' informazione, per la partecipazione popolare alla democrazia della «Res Publica».
Se non ci fosse stata AnnaMaria Rossini che con il blog ha pubblicizzato tutte le battaglie del Comitato «No TARSU», del Comitato «Basta Eternit», di «Roccasecca Libera», col cavolo che ci sarebbe stata la pubblicità all' albo pretorio on-line degli atti amministrativi, visto il «modus operandi», intrasparente, dell' Amministrazione Giorgio.
Intanto, questo piccolo successo di democrazia trasparente è da ascrivere a pochi cittadini che si sono presi la responsabilità di denunciare apertamente le malefatte dell' Amministrazione in carica, mettendoci la faccia, il tempo e pure  i soldi.
E gli 8 dipendenti della Sangalli di Roccasecca si diano una calmata e stiano tranquilli  che se conserveranno il posto di lavoro, non è grazie al Sindaco Giorgio e se lo perdono grazie a «Roccasecca Libera».
E' pura follia darci questo potere....magari si avesse il potere di dare lavoro o di farlo perdere, sicuramente «Roccasecca Libera» il lavoro lo darebbe a TUTTI. 
Gli operai della Sangalli non si toccano e noi non li tocchiamo perchè amiamo che  le famigalie stiano bene e progrediscano e contribuiscano al progresso di Roccasecca..
Il punto cruciale è solo questo: il Sindaco Giorgio e la sua Giunta devono, non mistificare, ma  chiarire alla Cittadinanza,  perchè non viene pubblicato il contratto con la Sangalli Giancarlo & C srl, se sono state pagate o meno le fatture alla Sangalli e se ancora no, per quale motivo, come precisare per quale motivo le famiglie si devono sobbarcare di altre spese per comprare i sacchetti della differenziata.
E giacchè ci siamo e poichè è stata data la pubblicità al Progetto RoccaSecco per un rafforzamento delle quantità merceologiche differenziate e punire chi non differenzia bene, quali benenefici in termini eocnomici ed a  che punto sta la gara di appalto del Progetto RoccaSecco?
PUBBLICITA'
TABACCHERIA FERRARI
Articoli per fumatori,valori bollati,giochi,servizi postali ,servizi vari
clicca qui

«ROCCASECCA LIBERA», ORGOGLIO, SENZA PREGIUDIZIO

Dibattito, ormai aperto: «Roccasecca Libera » interroga, l' Amministrazione Giorgio, non risponde, ma delibera e comincia a dare la pubblicità di legge alle delibere, alle determine, ...e vi pare poco ?!?

E per dirla con le parole del poeta Giuseppe Parini: -Buon cittadino ... Né si abbassa per duolo, Né s’alza per orgoglio e, al suo pari, con umiltà e modestia,  «Roccasecca Libera» non antepone mai la  propria dignità e il proprio onore di  CITTADINI CIVILMENTE IMPEGNATI, al pari di cortigiani, che si svendono   per elemosinare piccoli favori alle «Corti».
Comunque, tornando a bomba: L' albo pretorio on-line, comincia a dare i primi segnali di legalità, ieri pubblicate due determine vergogna, ma sono solo le ultime, non le prime,
1-una del Comandante della Municipale, Marra, che  liquida la fattura di € 51.693,62 alla DITTA STRADA SRL CON SEDE A CASSINO, Via E. DE NICOLA n. 8, chiamata a gestire le contravvenzioni al codice della strada dell' «autoveolox truffaldino» di Via Casilina Km. 123 + 250, bivio «Pozzi di Caprile», messo fuori servizio dal una fucilatore, dal Prefetto, dalla Municipale.
Tale bella scelta politica dell' Amministrazione Giorgio, per fare cassa, si è rivelata una scelta scellarata, costi e solo costi sul groppone di Roccaseccani:
Alla ditta STRADA SRL  Euro 149.720,00 + Avvocati resistenti agli innnumerevoli ricorsi amministrativi degli autonomobilisti vittoriosi, con conseguente penalità per il Comune di Roccasecca.
Quanto è costata ai cittadini-contribuenti, questa scelta politica di Giorgio ?
Quanto è costata la scelta politica di aumentare la TARSU 2011, di più o di meno?

2-del Responsabile dell' Ufficio Ragioneria, Lanni, più vergognosa di quella del Marra, elargizione spontanea alla Kibernetes per un supporto di cui già il  Comune è dotato e paga profumatamente.

3- Al Marcello Lanni, la Giunta, con delibera n. 9 DEL 28.03.2014, ha prorogato il rapporto di lavoro “Personale utilizzato a tempo parziale e servizi in convenzione” fino al 31.05.2014;

«Roccasecca Libera» , paladina della legalità, della giustizia e della TRASPARENZA, è ancora  in attesa di conoscere :
1- Le motivazioni dell' inazione della Giunta su tariffe e date della riscossione «conguaglio Tares 2013», il cui termine di pagamento scaduti il  31.03.2013 e bollette Equitalia, non pervenute
2- Le intenzioni del Sindaco e della Giunta sul Responsabili del Comando della Municipale, Massimo Marra che terminerà il rapporto di lavoro con il Comune di Roccasecca,  primi di aprile 2014.... Rinnovo o stop definitivo ?